Ragosta: “Chiusura positiva. Disponibile a rimanere, magari con Modica”

RagostaArcangelo Ragosta ha firmato una pregevole tripletta (foto Nino La Macchia)

Grazie alla tripletta siglata contro il modesto Isola Capo Rizzuto, l’attaccante Arcangelo Ragosta ha raggiunto la doppia cifra per la quinta volta in carriera, come gli era già accaduto di fare con Agropoli, Sarnese e Sant’Antonio Abate.

Isola Capo Rizzuto

Per Pullano e Macrì un bel passivo contro il Messina (foto Nino La Macchia)

“Sono contentissimo di aver chiuso nel migliore dei modi, in bellezza, il campionato. Tutto sommato è stata una buona stagione. Il mister in settimana ci ha detto di affrontarla come se dovessimo provare a strappare un piazzamento playoff, per dare continuità. C’è soddisfazione per avere raggiunto almeno l’obiettivo minimo del sesto posto. Abbiamo reso più contento anche il presidente”, ha sottolineato il “Cobra”.

La punta ex Castrovillari si è proiettato anche in avanti: “Il futuro? Darò sicuramente la mia disponibilità a rimanere, ma i matrimoni si fanno in due. Dipende anche dalla permanenza o meno del mister, che spero trovi l’accordo con il presidente”.

Messina

Il bel colpo d’occhio offerto dal settore ospiti (foto Nino La Macchia)

Ai microfoni di Radio Amore, Ragosta ha rimarcato il valore di una piazza che pure si è ormai abituata a ripartire dal dilettantismo, dopo i tre fallimenti degli ultimi cinque lustri: “Messina è una piazza che difficilmente si può rifiutare. Deve tornare nel calcio che conta, queste categorie non le competono”.

Il bilancio personale è positivo e non solo per le undici reti all’attivo: “Sono contento della mia stagione, che mi trasmette nuova autostima e fiducia. Il rammarico grande è l’handicap con il quale si è partiti. Siamo arrivati dopo, insieme al mister. Ci voleva tempo per riprendersi”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com