Primo ko per il Messina Volley, a San Giovanni La Punta con il Cyclopis (3-1)

Messina VolleyUn time-out del Messina Volley

Prima sconfitta stagionale per il Messina Volley che, in trasferta a San Giovanni La Punta, cede il passo contro l’ASD Cyclopis nella terza giornata del Campionato di Serie C femminile. Le ragazze di mister Danilo Cacopardo non riescono a dare continuità alla vittoria del primo set, facendosi raggiungere e cedendo nei parziali successivi contro una compagine ben messa in campo da coach Aloisi.

Messina Volley

Mister Danilo Cacopardo

Partono bene le peloritane, in vantaggio per 3-0 con due ace di Giulia Mondello e il pallonetto di Giovanna Biancuzzo. Due spunti di Sara Arena danno il +5 (4-9) alle peloritane, con mister Aloisi a chiamare la pausa. Al rientro, dopo un batti e ribatti, le padrone di casa piazzano un break che le portano a -1 (12-13) grazie a due punti di Laudani e la palla a terra di capitan Miranda. Il Messina Volley torna inizialmente a +3 (13-16), ma le etnee trovano il pari (16-16) con l’ace di Sciacca. Mondello e Giulia Spadaro danno il +2 (16-18) alle giallo-blu con il tecnico di casa a chiedere il suo secondo time-out. L’ace di Michela Laganà e le palle a terra di Francesca Cannizzaro e Mondello aumentano il vantaggio delle ospiti (+5; 18-23). Lo stesso capitano giallo-blu con due punti chiude il parziale a favore delle peloritane (19-25).

Miranda e Amore aprono il secondo set (+2; 3-1) in favore del Cyclopis, vantaggio che arriva a +4 grazie a Salomone (10-6). Le padrone di casa dilagano e siglano il +7 (16-9) con il pallonetto di Laudani. Coach Cacopardo chiama time-out, che però non sortisce gli effetti desiderati con le etnee a conquistare il +9 (20-11) con Laudani, Amore e il muro di Salomone. Nuovo time-out per il mister ospite, con Salomone a dare il +11 (22-11) per le padrone di casa. Sempre Salomone sigla il set.point (24-12), con il Messina Volley ad annullarne ben 5 (24-16). E’ Miranda a chiudere il parziale (25-16) e mettere in pari il computo dei set. Terzo che inizia con le ospiti avanti di due lunghezze (2-4) con due volte G. Biancuzzo. Miranda Pareggia (4-4) e lo stesso capitano di casa realizza il +4 (9-5).

Messina Volley

Il capitano giallo-blu Francesca Cannizzaro

L’ace di Sciacca porta a 6 (11-5) il gap fra le due compagini, con il mister ospite a chiedere la pausa. Al rientro l’ace di G. Biancuzzo accorcia (-4; 11-7) e si viaggia più o meno con questo elastico fino al nuovo break locale che si concretizza in +6 (20-14). Salomone, Amore e Laudani firmano il +9 (24-15) e la stessa Laudani chiude il parziale (25-15) portando in vantaggio le ragazze di mister Aloisi. Il quarto si apre in equilibrio fino al +4 (7-3) locale siglato da capitan Miranda. Laudani realizza il +5 (9-4) con mister Cacopardo a chiamare time-out. Al rientro il Messina Volley torna a -3 (9-6), ma le padrone di casa successivamente vanno a +7 (14-7) con due punti di Amore. Lorenza Panarello, appena entrata in campo, con due punti accorcia per le ospiti (-4; 14-10), ma le locali ristabiliscono il +6 (16-10). Due ace di capitan Cannizzaro e il pallonetto di G. Biancuzzo riportano a -4 (21-17) lo svantaggio delle giallo-blu, con mister Aloisi a chiedere time-out. Romano firma il +6 (23-17) ed è coach Cacopardo a chiamare la pausa.

Salomone sigla il match-point, le peloritane lo annullano e la stessa giocatrice di casa chiude la partita appannaggio delle etnee (25-18). “Abbiamo fatto un buon primo set – commenta mister Cacopardo a fine partita – poi l’avversario si è adattato e noi non siamo stati in grado di cambiare il nostro gioco.

La schiacciatrice Giovanna Biancuzzo

C’è stato un momento molto particolare, nel secondo set, in cui abbiamo perso il vantaggio che avevamo e ci ha fatto entrare in difficoltà. Di seguito si sono accumulati una serie di errori che, di solito, noi non facciamo. Ma questo non significa nulla, ma dobbiamo superare alcuni limiti in aspetti sia tattici che tecnici. La differenza questa sera l’ha fatta un avversario che ha saputo porre rimedio ai difetti che noi abbiamo messo in evidenza nel primo set. Noi non siamo stati capaci di porre rimedio alle nostre difficoltà, cosa che dobbiamo migliorare in quanto sono rare le partire dove si può iniziare e andare fino alla fine sempre in vantaggio. Secondo me nella scorsa partita siamo stati capaci di farlo, anche se in ritardo, mentre in questa partita è stato fatto solo in alcuni momenti e, soprattutto, in episodi in cui il set era già compromesso. Questo è un elemento su cui bisogna lavorare e che dobbiamo superare”.

ASD Cyclopis – Messina Volley 3-1 (19-25; 25-16; 25-15; 25-18)
ASD Cyclopis: Laudani 17, Romano 6, Privitera, Salamone 8, Amore 6, Conti, Buda, Caruso, Miranda (Cap.) 21, Sciacca 4, Santonolito, Consoli, Spinella (Lib. 1)., Bertino (Lib. 2). All. Aloisi.
Messina Volley: Biancuzzo G. 11, Dulcetta, Panarello 2, Mondello 13, Laganà 2, Perdichizzi, Sorbara. Cannizzaro (Cap.) 10, Raineri, Spadaro 4, Arena 4, Biancuzzo Y. (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2).  All. Cacopardo, 2° All. Rizzo
Arbitri: Gallo Afflitto di Agrigento e Liruzzo di San Gregorio

Autori

+ posts