Messina, si aggrega il possente belga Maecky Ngombo. È un attaccante giramondo

Maecky NgomboMaecky Ngombo in azione con l'Ascoli

L’attaccante straniero che era atteso a Messina già la scorsa settimana adesso ha un nome e un volto. Come anticipato da TuttoMercatoWeb si tratta infatti del 27enne belga Maecky Ngombo, che è già arrivato in Sicilia e sarà adesso valutato da staff tecnico e medico, prima dell’eventuale firma sul contratto. Arriverebbe a parametro zero, dal momento che in estate si è svincolato dal Kfc Houtvenne, formazione belga con cui aveva collezionato una decina di presenze nella quarta serie.

Maecky Ngombo

Maecky Ngombo celebra una delle sue 17 reti con il Roda Jc

Si tratta di un autentico giramondo, che vanta ampia esperienza in Olanda e apparizioni anche in Algeria, Germania, Inghilterra e Italia. Nel nostro paese in particolare 13 presenze in serie B con la maglia dell’Ascoli, nella stagione 2018/19, con due reti, contro Padova e Carpi. Quell’estate anche una fugace esperienza a Bari, con cui però non esordì in gare ufficiali per via del fallimento del club pugliese poche settimane dopo la firma.

L’esperienza più significativa in Olanda, nel Roda Jc Kerkrade, con cui ha disputato due campionati, tra prima e seconda serie, con ben 17 marcature complessive. Cresciuto nelle giovanili dello Standard Liegi e dello stesso Roda, disputò una gara con l’Under 21 belga nel marzo 2016 contro la Moldavia. Otto gettoni ma senza andare in rete in Germania, nella B locale, con la divisa del Fortuna Düsseldorf II.

Maecky Ngombo

Maecky Ngombo con la divisa del Fortuna Düsseldorf II

Nove apparizioni, anche qui senza marcature, in Inghilterra, nella terza serie, con il Milton Keynes Dons, nella cittadina divenuta famosa in tutto il mondo in quanto ospita la sede della Red Bull, dominatrice dell’ultimo campionato di Formula 1. Dopo la parentesi barese, nel settembre 2019 il ritorno in Olanda, nel Go Ahead Eagles Deventer. L’anno dopo la parentesi più esotica, in Algeria, nel Cr Belouizdad, con 12 presenze e un gol tra il massimo campionato locale e la Caf, la Champions League africana, e con cui vinse la Supercoppa d’Algeria.

Nell’estate 2021 la fugace esperienza con i romeni del Fc Botosani, che però lo svincolarono dopo un mese. Ngombo è alto 191 centimetri e nelle intenzioni dello staff tecnico dovrà quindi garantire maggiore peso specifico a un reparto che ha firmato appena una rete in sette trasferte, con i vari Curiale, Zuppel (poco impiegato) e Balde, spesso proposto da prima punta, fin qui incapaci di incidere con decisione. Il Messina è libero di muoversi sul mercato (da settimane si era già aggregato il difensore Luca Antei, ex Sassuolo), dal momento che erano rimasti disponibili alcuni “slot”. La rescissione di Maks Celic, mai ufficializza, e il lungo infortunio di Alessio Piazza, garantiscono peraltro ampio margine di manovra. L’ultima parola su Ngombo adesso spetta al tecnico Gaetano Auteri e allo staff medico.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma