Preziosi successi per Sampdoria, Perugia e Fiorentina al “Campetto”  

Si sono disputate al “Campetto” le partite della seconda giornata di Serie A, B e Lega Pro del Campionato Italiano, organizzato, nell’impianto sportivo di viale Gazzi, da Alessandro Olimpio.  Quasi tutte le gare hanno rispettato le attese della vigilia, alcune sono andate oltre, regalando spettacolo agli appassionati che non perdono settimanalmente l’occasione di assistere all’importante torneo cittadino.

In Serie A, la Sampdoria, campione in carica, ha conquistato tre punti preziosi nel match con la rimaneggiata Spal, terminato con il punteggio di 8-6. La sfida è stata vibrante e combattuta. Dopo il doppio iniziale 0-2 degli “emiliani”, Costanzo ha pigiato il piede sull’acceleratore, dando il là con il 2-1 alla riscossa dei blucerchiati, che hanno ribaltato la situazione ad inizio ripresa (3-2) per poi allungare sul 5-3 con il solito Costanzo, bravo nel finalizzare con un colpo di testa una magistrale azione corale. L’orgogliosa reazione di Sebastiano e compagni è valsa il momentaneo 5-5, vanificato, nel palpitante finale, dai centri di D’Arrigo e Costanzo.

Una girandola di incredibili emozioni ha caratterizzato in Serie B il confronto Perugia-Benevento, che ha visto i Grifoni assicurarsi il successo per 9-8 al culmine di un’esaltante rimonta. Il primo tempo è stato dominato dai “campani”, che, trascinati dalle invenzioni di PantòLicandro, lo hanno chiuso avanti di quattro reti (6-2). Dopo l’intervallo, il copione sembrava con mutare (7-3), fino a che è scattata la scintilla nella compagine biancorossa, capace di stravolgere l’epilogo con sei centri di pregevole fattura. Grandi protagonisti della metamorfosi “umbra” gli scatenati Impollomeni e Gangemi, andati complessivamente 7 volte a bersaglio.

Riflettori puntati in Lega Pro su Fiorentina-Bologna, incrocio tra compagini che avevano festeggiato all’esordio. La fastidiosa pioggia non ha condizionato più di tanto i calcettisti, che hanno fatto ricorso alle energie a disposizione per superarsi e concedere il bis. I viola sono riusciti subito ad indirizzare le sorti dell’incontro dalla loro parte, capitalizzando l’ottima serata del micidiale Cuscinà. In svantaggio di tre reti (3-0 e 5-2), i rossoblu sono riusciti per  due volte a riportarsi in scia (3-2 e 5-4 ), ma il successivo allungo della Fiorentina e risultato decisivo, nonostante gli ultimi forsennati attacchi dei felsinei.

I TABELLINI

SERIE A: SAMPDORIA-SPAL 8-6

MARCATORI: 5 Costanzo (Sa), Crupi (Sa), D’Arrigo, Giunta (Sa), 3 Sebastiano (Sp), 2 Schifilliti (Sp) e D’Arrigo (Sp).

SAMPDORIA: Morabito, Costanzo, Crupi, Giuffrida, D’Arrigo, Giunta, Cucinotta.

SPAL: De Luna, Bonsignore, Sebastiano, Schifilliti, D’Arrigo.

ARBITRO: Broccio.

SERIE B: PERUGIA-BENEVENTO 9-8

MARCATORI: 4 Impollomeni (P), 3 P. Gangemi (P), A. Gangemi (P), Greco (P); 3 Pantò (B), 2 Licandro (B), Siracusa (B), Martinez (B) e Altadonna (B).

PERUGIA: Cutispoto, Greco, A. Gangemi, P. Gangemi, Impollomeni, Maiorana.

BENEVENTO: Siracusa, Martinez, Licandro, Pantò, Santapaola I, Santapaola II, Altadonna.

ARBITRO: Broccio.

LEGA PRO: FIORENTINA-BOLOGNA 8-4

MARCATORI: 5 Cuscinà (F), 2 Di Pietro (F), Di Bartolo (F); 3 Cannistrà (B) e Finocchiaro.

FIORENTINA: Rinaldi, Cuscinà, Di Bartolo, Costa, Di Pietro.

BOLOGNA: La Falce, Chireleison, Sciacca, Augliera, Cannistrà, Giuffrida, Finocchiaro.

ARBITRO: Broccio.

PARTITE ED INTERVISTE 

 

 

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com