Presentato l’evento “Diamo un calcio alle barriere”

Un momento della conferenza stampa
Un momento della conferenza stampa

Un momento della conferenza stampa

Al “San Filippo” per dare un calcio alle barriere. E’ in programma sabato la terza edizione dell’evento benefico che vedrà la Nazionale calcio-tv affrontare una rappresentativa della società civile di Messina, capitanata dal sindaco Renato Accorinti. La manifestazione Found Raising, organizzata dall’Associazione 7000 onlus, con la parrocchia di Santa Maria di Gesù Inferiore, cui andrà l’intero ricavato, ha lo scopo di raccogliere fondi per il centro diversamente abili della chiesa e la ristrutturazione della stessa. Tra gli obiettivi principali dell’Associazione c’è quello di poter garantire i servizi del Centro di riabilitazione socio psicopedagogica per disabili, al momento di tipo diurno, 24 ore su 24.

Alla conferenza di presentazione, svoltasi questa mattina a Palazzo Zanca, hanno partecipato oltre al primo cittadino, anche il presidente dell’Associazione 7000, Tonino Granata, l’organizzatore dell’evento Salvatore Curtò e la messinese Claudia Russo, Miss Italia nel Mondo 2008, che farà da madrina insieme a Danny Mendez. “Conosco da tempo i componenti dell’Associazione che mettono tutte le loro energie per cercare di aiutare chi soffre” ha detto Accorinti, cui è già stata riservata la maglia numero 10. “Devono fare i conti con un affitto dei locali assai elevato – aggiunge poi il sindaco – e per questo vorrei poter creare un luogo del Comune a loro dedicato. La città deve stringersi attorno e spero che sabato al “San Filippo” possano essere davvero tanti gli spettatori presenti”. Il responsabile dell’iniziativa, Salvatore Curtò, ha sottolineato che “Messina è tra le poche città d’Italia ad aver ripetuto per tre volte un simile evento. L’Associazione 7000 non gode di finanziamenti pubblici, né di sponsor, ma si regge soltanto sulle rette. E’ importante che i cittadini partecipino all’evento, acquistando i biglietti”. Quindi l’appello di Claudia Russo: “Mi rivolgo soprattutto ai giovani, affinché facciano un piccolo sacrificio, rinunciando magari all’uscita del sabato sera. Sono loro i sindaci del domani”.disabili

Nel 2007 e 2008 le precedenti edizioni di “Diamo un calcio alle barriere”. Grazie ai ricavati, rispettivamente, vennero acquistati un pulmino per il trasporto dei disabili e una camera sterile per i malati di leucemia. L’auspicio è anche in questa occasione, con l’aiuto dei messinesi, si possa realizzare qualcosa di concreto. I biglietti, al costo di 5 euro per gli adulti e di 3 euro per i bambini, sono acquistabili presso il Centro Commerciale Tremestieri. Sabato mattina, inoltre, i tagliandi saranno posti in vendita a piazza Cairoli, alla presenza delle due madrine.

Se nella formazione che vedrà impiegato anche il sindaco Accorinti, ci saranno inoltre il rettore Pietro Navarra, il pro-rettore Michele Limosani e l’ex giocatore del Messina, Carmine Coppola, nella selezione calcio-tv troveranno invece spazio i vari Moreno Morello, Luca Galtieri e Luca Cassol, conosciuti per Striscia la Notizia, i velini della stessa trasmissione satirica di Canale 5, Baz, Andrea Bove e Steve dei Turbolenti di Colorado, il cantante Federico Stragà, i conduttori Rudy Smaila e Marco Anelli e l’immancabile Gabibbo che intratterrà i bambini. Il calcio d’inizio è fissato alle 15, ma già dalle 14.30 prenderà il via un pomeriggio più che mai nel segno del connubio tra sport e solidarietà.

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com