Praga, settimo posto per il messinese Pantano. La Giuffrida sul tetto d’Europa

Angelo PantanoAngelo Pantano durante un incontro della rassegna Europea (foto Carlos Ferreira)

Un settimo posto all‘Europeo di Praga che per Angelo Pantano è la conferma ai vertici in campo continentale e uno sprone in ottica futura. Il judoka messinese nei 60 kg ha esordito con due vittorie brillanti sul greco Christos Ploumpis e il francese Luka Mkheidze, ma si è dovuto arrendere nell’incontro decisivo per la vittoria della Pool C allo spagnolo Francisco Garrigos. Ammesso ai ripescaggi per provare a salire sul terzo gradino del podio veniva battuto dal belga Jorre Verstraeten.

Angelo Pantano

Un bel primo piano di Pantano (foto Carlos Ferreira)

La prima giornata della rassegna continentale si è chiusa con il trionfo di Odette Giuffrida, che nella categoria dei 52 chilogrammi si è messa al collo la medaglia d’oro. Con una gara eccellente la 26enne atleta romana ha regalato all’Italia un titolo europeo che mancava da ben dodici anni. La Giuffrida è stata irresistibile battendo nell’ordine la polacca Karolina Pienkowska per ippon, poi la svizzera Fabienne Kocher, che ha resistito fino a 2’30” del golden score prima di cadere (waza-ari) di fronte all’azzurra, quindi la spagnola Estrella Lopez Sheriff (ippon).

In finale ha trovato sulla sua strada la romena 32enne Andrea Chitu, già incontrata molte volte e anche ai Giochi Olimpici di Rio. Forte e brava, ma sempre sconfitta. E così è stato anche questa volta, nonostante la Chitu abbia adottato una strategia insidiosa insistendo proprio sul piede con il quale Odette porta il suo colpo preferito, il “de ashi barai”.

Angelo Pantano

Angelo Pantano durante un combattimento

Ecco infine le classifiche delle categorie i cui titoli sono stati assegnati nella prima giornata.
48: 1) Shirine Boukli (Fra), 2) Andrea Stojadinov (Srb), 3) Distria Kraniqi (Kos) e Katharina Menz (Ger)
52: 1) Odette Giuffrida (Ita), 2) Andrea Chitu (Rou), 3) Charline Van Snick (Bel) e Estrella Lopez Sheriff (Esp)
57: 1) 1. Hedvig Karakas (Hun), 2) Telma Monteiro (Por), 3) Sarah Leonie Cysique e Theresa Stoll (Ger)
60: 1) Robert Mshvidobadze (Rus), 2) Yago Abuladze (Rus), 3) Francisco Garrigos (Esp) e Jorre Verstraeten (Bel)
66: 1) Orkhan Safarov (Aze), 2) Tal Flicker (Isr), 3) Denis Vieru (Mda) e Kilian Le Blouch (Fra)

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva