Pitino è già al lavoro. Innesti in ogni reparto, possibile qualche partenza

Bencivenga, Pitino e PlasmatiBencivenga, Pitino e Plasmati in posa con la maglia del Messina nel 2017

Il nuovo direttore sportivo del Messina Marcello Pitino è al lavoro già da lunedì sera, dopo il colloquio e l’accordo con il presidente Pietro Sciotto. Avrà una settimana di tempo per rinforzare una rosa chiamata a salvare la categoria. Traguardo assolutamente alla portata, se prestazioni come quelle di domenica a Francavilla Fontana resteranno però un lontano ricordo. Scontato qualche intervento in difesa e in attacco, anche per compensare le partenze già formalizzate di Sarzi Puttini e Vukusic.

Damian

Damian torna a disposizione con il Picerno (foto Paolo Furrer)

La retroguardia, che ha incassato ben 44 gol in appena 23 gare, se si considera anche la Coppa Italia, va puntellata almeno con un centrale d’esperienza. Occorre anche un’alternativa in più sulla corsia sinistra. Secondo quanto è filtrato, è prevista un’operazione rilevante anche in mezzo al campo. Infine è atteso un innesto di un elemento esperto in avanti, in un reparto composto da sei under, tra cui c’è Catania, per il quale il rientro in gruppo potrebbe non essere immediato.

L’obiettivo è individuare elementi già pronti e in possesso di adeguata personalità, anche per trasmetterla a compagni molto giovani che hanno bisogno di una scossa, un po’ come quella che aveva consentito la recente reazione d’orgoglio nel derby con il Catania. Non sono però escluse ulteriori partenze, dal momento che alcuni elementi avrebbero chiesto di cambiare maglia. Ovviamente sarà necessario inserire ulteriori acquisti nel caso in cui dovesse partire uno degli otto over abili e arruolabili attualmente sotto contratto.

Distefano

Distefano ha saltato la trasferta di Francavilla (foto Andrea Rosito)

Resta infine da capire se con il cambio di management verranno esclusi dalla “lista” i lungodegenti Morelli e Matese, che realisticamente non dovrebbero riuscire a recuperare in tempo entro fine campionato, anche perché in ogni caso dovranno sostenere un programma personalizzato per recuperare del tutto la preparazione atletica.

Attende con ansia rinforzi il tecnico Ezio Raciti, confermato sulla panchina giallorossa anche dopo il primo ko della sua gestione. Qualche buona notizia arriva dall’infermeria. Contro il Picerno, battuto in casa dalla Turris nella prima uscita ufficiale del 2022, tornerà a disposizione Damian, che ha scontato un turno di squalifica.

Sembra finalmente alle spalle l’emergenza Covid, anche se si attende il conforto dell’ultimo giro di tamponi. Domenica saranno disponibili anche gli under Fantoni e Distefano, fondamentali nell’ottica del “minutaggio” degli under. Da valutare invece le condizioni di Mikulic, fermatosi nel riscaldamento a Francavilla Fontana, Gonçalves, Busatto e Angileri, fin qui l’unico volto nuovo del mercato invernale.

Lorenzo Catania

Lorenzo Catania salterà anche il match con il Picerno (foto Ciccio Saya)

Questa la rosa aggiornata dell’Acr Messina.
Portieri – Antonino FUSCO (2000), Michal LEWANDOWSKI (1996).
Difensori – Antony ANGILERI (2001), Luigi CARILLO (1996), Maks Juraj CELIC (1996), Nicholas FANTONI (2002), Maurizio GIUFFRIDA (2003), Tiago Lisboa Silva GONÇALVES (2000), Božo MIKULIĆ (1997), Gabriele MORELLI (1996), Andrea NICOSIA (2004), Genny RONDINELLA (2001), Davide SPATICCHIA (2003).
Centrocampisti – Filippo DAMIAN (1996), Giuseppe D’AMORE (2004), Nicolò FAZZI (1995), Lamine FOFANA (1998), Amara KONATE (1999), Andrei Iulius MARGINEAN (2001), Mattia MATESE (2001), Lorenzo SIMONETTI (1996), Carlo VECA (2003).
Attaccanti – Andrea ADORANTE (2000), Ibourahima BALDE (1999), Tommaso BUSATTO (2002), Lorenzo CATANIA (1999), Gian Marco DISTEFANO (2000), Mirco MAISANO (2004), Raffaele RUSSO (1999).

Questo il riepilogo relativo al mercato invernale dell’Acr Messina.
Arrivi – Antony ANGILERI (d, 2001; Sampdoria, prestito).
Partenze – Daniele SARZI PUTTINI (d, 1996; Ascoli, fine prestito), Ante VUKUSIC (a, 1991; rescissione).

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma