L’Igea rifila un poker al Santa Croce. Doppietta per Stassi, bene Voinea

IgeaL'Igea ha giocato sul neutro di Santa Lucia del Mela

L’Igea 1946 supera nettamente il Santa Croce (4-0), dilagando nel finale. Nel primo tempo la formazione iblea, molto giovane (con due 2001 e due 2002 tra i titolari) ma anche decisamente rinnovata sul mercato, ha dato comunque filo da torcere all’ambiziosa compagine giallorossa.

Igea

La Spada celebra la sua settima rete, che ha sbloccato il match

Gli ospiti hanno avuto sullo 0-0 un’occasione da rete con Mina, su cui Paterniti si è superato deviando la sfera in corner. A sbloccare il match con cinismo La Spada, che ha firmato la sua settima rete stagionale, sfruttando nel migliore dei modi un’iniziativa di Voinea, subito incisivo all’esordio, che aveva sfondato sulla corsia destra.

Il Santa Croce ha sfiorato il pareggio colpendo un legno con il colpo di testa di Baumwollspinner, mentre Manno ha tenuto a galla i suoi fino all’intervallo. Nel secondo tempo il forcing dei barcellonesi, con alcune nitide occasioni non finalizzate e poi il rigore realizzato da Assenzio, che ha spezzato le gambe alla squadra di Lucenti.

Igea

Assenzio insidioso anche su calcio piazzato nella ripresa

Gli iblei hanno avuto un’altra ottima occasione per riaprire la gara su una conclusione al volo di Floridia, che ha colpito in pieno il palo alla destra di Paterniti. Ma il mercato ha assicurato ulteriore qualità alla rosa igeana, come testimoniano le prestazioni di Voinea e Stassi, che nei minuti conclusivi della gara ha firmato una doppietta.

Domenica i barcellonesi, che restano a -3 dal Ragusa capolista, saranno attesi dal big match sul campo della Nebros. Gli iblei sfideranno la Jonica, a sorpresa terza forza del girone B di Eccellenza, che ha rinviato l’ultima partita contro il Carlentini.

Igea 1946-Santa Croce 4-0
Marcatori: 34’ La Spada, 64’ Assenzio (rig.), 85’ e 92’ Stassi.
Igea 1946: Paterniti, Cassaro, Dall’Oglio, Doda, Franchina (80’ Incatasciato), Gnicewicz (76’ Trimboli), De Gaetano (86’ Bucolo), Assenzio, Voinea (78’ Stassi), Lucarelli, La Spada (84’ Presti). Allenatore: il secondo Panarello (Alizzi squalificato).
Santa Croce Camerina: Manno, Vassallo, Cosentino (76’ Bellomo), Baumwollspinner, Gomes, Mancuso Salvatore, Mina (56’ Fernandes), Iozzia, Olujic (71’ Damasco), Floridia (84’ Incatasciato), Mancuso Santino (46’ Leone). Allenatore: Lucenti.
Arbitro: Caruso di Palermo.