Pepe: “Dato il massimo, ci stava il pari. Onore al Messina, non merita questa classifica”

Alfonso Pepe, allenatore dell'Ebolitana (foto Alessandro Denaro)

Ebolitana sconfitta e staccata in classifica dal Messina, è il verdetto del “Franco Scoglio”. Così il tecnico dei campani Alfonso Pepe: “Sinceramente i miei ragazzi hanno dato il massimo e meritavano il pareggio. Sul 2-2 abbiamo avuto anche due palle gol nitide per andare in vantaggio, con Scalzone e De Rosa, e non so se lì il Messina avrebbe recuperato. Il risultato ci dice male, ma onore al Messina, un’ottima squadra che non merita questa classifica. Noi dobbiamo fare gruppo e pensare a fare risultati. Il Messina ha trovato energie, venti giorni fa qualcuno era fuori condizione, oggi invece Maiorano, Lavrendi e Cocuzza hanno dimostrato che se fossero stati bene dall’inizio di stagione avrebbero creato difficoltà a tante squadre e potevano stare lassù”.

L’esultanza dell’Ebolitana (foto Alessandro Denaro)

L’analisi dell’allenatore ospite prosegue: “Abbiamo un’arma, la ripartenza e abbiamo creato loro difficoltà con De Rosa e Mounard. Non volevamo dare spazi a Cocuzza e Rosafio, abbiamo visto le loro qualità. Poi ci siamo messi a tre ed abbiamo spinto, ma ci è andata male. Gambardella oggi non era in giornata, Lia e soprattutto Rosafio nell’uno contro uno ci hanno creato enormi problemi sulla destra, ma anche noi abbiamo avuto diverse palle gol, pure all’ultimo minuto”.

“E’ stata un’ottima partita – chiude Pepe – sono comunque contento dei ragazzi, ma dobbiamo eliminare qualche errore. Se avessimo gestito bene sull’1-0 sarebbe stato da grande squadra. Nel secondo tempo è stata invece un’altra gara, abbiamo subìto una ripartenza brutta, con l’inserimento di Rosafio alle spalle di Gambardella e poi la partita si è messa in salita”.

Commenta su Facebook

commenti