Pedrazzani chiama a raccolta il pubblico: “Un muro giallorosso la nostra arma in più”

Basket BarcellonaBasket Barcellona

Prosegue il conto alla rovescia per gara 1 delle semifinali play off. Barcellona aspetta Valmontone e continua a lavorare sodo sotto le direttive di coach Massimo Friso, dell’assistente Mattia Consoli e del preparatore atletico, Antonio Nania. I giallorossi restano concentrati sulla gara di domenica. Lavoro duro. Due parole chiave che racchiudono la filosofia dello spogliatoio giallorosso, come conferma il giovane centro Luca Pedrazzani.

“Il lavoro duro è stato la nostra filosofia di vita già dal 20 agosto scorso – afferma Luca – siamo stati affidati a uno staff esigente e deciso. Questa mentalità ha dato i suoi frutti. Ora ci stiamo preparando per la semifinale contro Valmontone. Sarà sicuramente una serie difficile, ma vogliamo far valere il fatto campo”.

Barcellona

Luca Pedrazzani – Basket Barcellona foto Caracciolo

Con il passare delle giornate, Pedrazzani ha dimostrato una buona crescita anche sotto il profilo individuale: “In quest’anno mi sento migliorato dentro e fuori dal campo. Ogni giorno ho la possibilità di imparare da Giacomo Sereni e Luigi Brunetti. La considero una grande fortuna. Ho iniziato l’anno con molte insicurezze, essendo la mia prima esperienza in Serie B. Ma, col tempo, ho preso fiducia grazie ai miei compagni e sento che darò il mio contributo in ogni partita”.

Barcellona lo ha piacevolmente sorpreso fin da subito. La tifoseria sta continuando a sorprenderlo in questi play off: “La forza di questa città è indescrivibile. Specialmente in gara 3 contro Civitanova Marche, Barcellona Pozzo di Gotto ha dimostrato di poter rendere il “PalAlberti” un fortino inespugnabile. Ci attendono due gare di fila in casa e non vedo l’ora di vedere di nuovo il muro giallorosso. Possibilmente ancora più alto”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com