Palma: “Non era facile trovare un varco. Un onore giocare con Lodi e Agnelli”

PalmaPalma in azione contro il Santa Maria Cilento

L’1-0 targato ancora una volta Lodi per avere ragione del Santa Maria Cilento e non perdere terreno nella lotta alla promozione. Il centrocampista del Fc Messina Giuseppe Palma parla del ritorno al successo della squadra peloritana dopo il pareggio di Troina: “Era una partita non semplice, sapevamo che loro esprimevano un buon calcio, inoltre in fase di non possesso erano schiacciati lì con cinque difensori e non era facile trovare un varco. Nel secondo tempo siamo stati bravi con una palla alle spalle della difesa e da lì è nato il calcio di rigore. Sappiamo che chi affronta le prime della classe fa la partita della vita e dobbiamo essere noi ad avere l’atteggiamento giusto”.

Agnelli

Agnelli tornava a disposizione dopo l’infortunio (foto Marco Familiari)

Il cartellino giallo rimediato gli costerà il recupero con il Licata, ma potrà tornare disponibile per il match-clou con l’Acr del 21 marzo. Un’ammonizione voluta? “Non volevo cercarlo, un giallo può sempre compromettere una partita. Ci stava dopo una serie di interventi”. Il centrocampo con Lodi e Agnelli è di categoria superiore e si vede: “Sono onorato di giocare con elementi che hanno fatto la A e la B. Per me e per la squadra è un onore avere giocatori di questo calibro”.

Con due gare in meno l’Fc può puntare all’operazione sorpasso: “Il campionato è equilibrato e ogni partita va giocata al 100%. Non ci deve interessare degli altri, abbiamo due recuperi, il primo domenica, per fare intanto bottino pieno e poi pensare all’Acr. Sappiamo che questo è un mese importante e ce lo siamo detti tra di noi. Il campionato è lungo, ci sono tanti punti in palio e bisogna pensare dopo partita”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva