La Pallavolo Messina battuta nettamente all’esordio

La Pallavolo Messina in allenamento

Partenza amara per la Pallavolo Messina che debutta con una netta sconfitta per 3-0 al PalaFermi di Letojanni. Purtroppo i giovani atleti di mister Ferrara di fronte hanno trovato il peggior avversario che il calendario potesse offrire alla prima giornata: la corrazzata Letojanni. La formazione allestita dal presidente Soraci e guidata da mister Staiti, è una vera e propria corrazzata costruita per vincere il campionato di serie C. Tantissimi gli ex nelle file della formazione ionica: dall’ex capitano Nicola D’Andrea, Princiotta, Mastronardo, Bonavita fino all’assente Schipilliti. Già alla vigilia i giallorossi erano consapevoli della complessità della gara e della forza dell’avversario e per questo in settimana Ferrara aveva preparato i suoi ragazzi a mantenere altissima la concentrazione.

La Pallavolo Messina durante la presentazione ufficiale

La Pallavolo Messina durante la presentazione ufficiale

La Pallavolo Messina è scesa in campo con questa formazione: Degli Esposti in regia, Scafidi in diagonale, Caminiti e Lento centrali, Bartolomeo e Alessandro D’Andrea di banda e Zappalà libero. Purtroppo l’impatto della gara è negativo: i padroni di casa partono fortissimo e i giallorossi rischiano di andare subito in barca. Il primo distacco è subito di 8-2. Ferrara cambia Alessandro D’Andrea con Corrado ma la partita rimane sempre in mano al Letojanni che non molla nulla e fa valere la maggiore forza fisica e la maggiore esperienza. Il distacco rimane invariato e aumenta con l’andare avanti del set che si conclude con i padroni di casa che chiudono sul 25-12. Al cambio di campo Ferrara cerca di restituire tranquillità ai suoi atleti e chiede di scendere in campo con più serenità. L’inizio del secondo set, infatti, vede i giallorossi stare meglio in partita soprattutto nella fase iniziale che va avanti punto a punto fino al 10-10. In campo anche Michele D’Andrea. Poi Letojanni preme nuovamente sull’acceleratore e si riporta avanti mantenendo il vantaggio fino alla conclusione del set che si chiude sul 25-15. Il terzo set è un mix dei primi due: con i padroni di casa che tengono la partita in pugno e i giallorossi spesso troppo fallosi in attacco e poco attenti nel costruire gioco. Il risultato finale, come nel primo set, sorride per 25-12 agli jonici.

Certamente non era la partita ideale per valutare la reale consistenza della Pallavolo Messina, vista la forza dell’avversario che farà un campionato di vertice. Mister Ferrara sa certamente dove lavorare e dove far crescere ancora i suoi ragazzi, con la certezza che non tutti gli avversari si chiameranno Letojanni, ma anche con la consapevolezza di dover raggiungere una condizione di squadra tale che possa permettere di affrontare al meglio gli avversari alla portata dei giallorossi. Questo ed altro sarà la base su cui lavorare in settimana in vista del debutto casalingo che vedrà la Pallavolo Messina ospitare il 9 novembre al PalaJuvara, con inizio alle ore 17, gli etnei del Giarre. Con la speranza che il fattore campo possa incidere tanto.

SICILIANA MACERI & SERVIZI LETOJANNI: Pelleriti, Schifilliti, Gnani, Laganà, D’Andrea N. (K), Princiotta, Staiti, Mastronardo, Intelisano, Bonavita, Venosa, Salomone (L1), Stina (L2). All. Micalizzi-Staiti

PALLAVOLO MESSINA: D’Andrea A., Corrado, D’Andrea M., Cavallaro, Caminiti, Lento, Scafidi, Bartolomeo, Degli Esposti (K), Zappalà (L). All. Ferrara

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti