Pagni: “Caserta lo portai all’Igea Virtus. Prenderemo altri buoni giocatori”

Il ds Danilo Pagni

Il legame tra Danilo Pagni e Fabio Caserta è forte ed il direttore sportivo giallorosso non ne ha fatto mistero nel corso dell’intervento telefonico nel corso di “Febea Talk Sport” su Radio Antenna Febea. Il Messina, dopo le tante partenze, è a caccia di rinforzi e sul suo taccuino spicca dunque il nome dell’esperto centrocampista della Juve Stabia che in questa stagione ha collezionato 16 presenze ed un gol, siglato proprio ai danni della squadra di Grassadonia nell’1-1 del “Menti”.

Fabio Caserta in azione con la maglia della Juve Stabia

Fabio Caserta in azione con la maglia della Juve Stabia

“Quindici anni fa – ha ricordato il successore di Fabrizio Ferrigno – lo portai io a parametro zero dal Locri all’Igea Virtus. Con Lo Monaco poi, a Catania, raggiunse i massimi livelli. Con Fabio c’è un rapporto d’amicizia e lo stimo molto dal punto di vista tecnico. L’ho chiamato con l’avallo della proprietà, ma da qui a parlare della buona riuscita dell’operazione ce ne passa”. 

Allo stesso modo Caserta, contattato qualche minuto dopo, ha spiegato: “Non si è concluso con il Messina perché devo parlare con la Juve Stabia ed in particolare con il presidente che è attualmente fuori sede. Io sto bene qui e non ho chiesto di andare via, sebbene stia giocando poco per scelta dell’allenatore (soltanto cinque fin qui le apparizioni dal 1’, ndr). Sono molto legato al nostro massimo dirigente, col quale abbiamo un rapporto tra due persone che si rispettano al di là dell’aspetto calcistico, perché mi ha dato davvero tanto”.

Il Messina confida tantissimo nel talento di Manuel Mancini

Il Messina confida tantissimo nel talento di Manuel Mancini

Nativo di Melito Porto Salvo, Caserta ha fatto chiarezza anche sull’ipotesi Reggina: “La telenovela di un mio trasferimento in amaranto si ripete praticamente ogni anno. Foti ha dichiarato però di recente che non rientro nei suoi piani. Con lui c’è comunque massima stima. In questo momento è in difficoltà, ma sa fare bene il suo mestiere e ci salutiamo sempre con affetto”.

Pagni ha quindi fatto il punto sugli acquisti già operati dal Messina: “Prendendo Berardi abbiamo dato a Lagomarsini la possibilità di valorizzarsi altrove, non facendo restare fermo un capitale. Ciciretti ha qualità ed ha già mostrato cosa è in grado di fare, sebbene possa migliorare ancora molto. Mancini vanta esperienze tra Gallipoli, Salernitana, Verona ed avrebbe meritato oggi una categoria superiore. Un giocatore duttile che ci darà grandi soddisfazioni”.

Caserta celebra la rete realizzata proprio contro il Messina

Caserta celebra la rete realizzata proprio contro il Messina

Le trattative sono state fin qui finalizzate soprattutto a sfoltire la rosa ed adesso sono attesi alcuni colpi in entrata: “In uscita sono state sin qui nove le operazioni perfezionate. Erano contratti onerosi, relativi a calciatori non funzionali. Chi è rimasto deve ancora dare il meglio di sé, sono giocatori che ha voluto il vecchio ds. Gli acquisti? Se si vuole fare un mercato di primissima fascia bisogna mettere mano al portafoglio in quanto il sistema italiano è malato e dunque spero in un rinnovamento a livello generale. Sono certo, però, che entro le 23 del 2 febbraio prenderemo qualche altro buon giocatore”.

Commenta su Facebook

commenti