Orlandina-Tiger: è derby verità al “Micale”

Una panoramica del "Ciccino Micale" di Capo d'Orlando

E’ tempo di derby. Al “Ciccino Micale”, nella sesta giornata del girone I di Serie D, si ritroveranno di fronte domenica Orlandina e Tiger Brolo. Un appuntamento al quale le due squadre arrivano con stati d’animo diametralmente opposti. Tra i paladini nelle ultime settimane è infatti regnato il caos. Dopo l’esonero del tecnico ucraino Viktor Pasul’ko è stata archiviata in fretta anche la parentesi legata ad Angelo Galfano che non ha trovato l’accordo con il club del presidente Massimo Romagnoli. La scelta per la panchina è ricaduta così su Antonio Alacqua. L’allenatore che guidò nella scorsa stagione il Due Torri alla salvezza avrà il difficile compito di risollevare una compagine ultima in classifica a quota tre punti, frutto di altrettanti pareggi e battuta nelle due più recenti uscite. Out per squalifica il portiere Hiemer, resta in dubbio Quotschalla. In avanti si fa affidamento su Maouel, a segno nella precedente gara con l’Hinterreggio.

Il neo tecnico paladino Alacqua

Il neo tecnico paladino Antonio Alacqua

La Tiger, reduce dal successo di misura sul Noto, ha invece 7 punti in graduatoria e giunge al match con assoluta tranquillità. Contro l’Orlandina i gialloneri dovranno però fare a meno del capitano Vito Lupo, appiedato dal Giudice sportivo. Assenti anche gli infortunati Cuccia e Cannone. Tanti i dubbi di formazione per Bellinvia, consapevole che un’affermazione nel derby proietterebbe la sua squadra verso i quartieri alti. Punto fermo l’ivoriano Koaudio. L’ex Milazzo, ristabilitosi del tutto dopo gli infortuni che lo avevano frenato in passato, rappresenta adesso uno dei cardini della difesa della Tiger. La sfida del “Micale” sarà diretta da Giorgio Ermanno Minafra della sezione di Roma 2, con la collaborazione degli assistenti Giuseppe Caico di Agrigento e Mirko Cino di Enna.

Commenta su Facebook

commenti