Orlandina, Alacqua: “Ragazzi da elogiare. Ora i rinforzi dal mercato”

Antonio AlacquaLa consueta grinta non è bastata ad Antonio Alacqua sulla panchina del Camaro

Un’Orlandina da applausi nel primo tempo, soprattutto per lo spirito, ha colto un punto pesante contro la Gioiese. Il tecnico Antonio Alacqua analizza l’1-1 di domenica, ringraziando la sua squadra per la prestazione offerta. “Nel secondo tempo è mancato un pò di ossigeno, ma era inevitabile, tenuto conto della settimana travagliata che abbiamo vissuto. Devo elogiare i ragazzi che sono stati meravigliosi, non si sono mai tirati indietro. Mi auguro che la società si assuma le sue responsabilità e capisca che devono arrivare dei rinforzi dal mercato, perchè così non si può proprio andare avanti. Serve chi conosce già la categoria, in quanto stiamo disputando un torneo di Serie D e questo non va assolutamente dimenticato”.

L'abbraccio fra mister Alacqua e Ravveduto

L’abbraccio fra mister Alacqua e Ravveduto

Alle accuse dell’allenatore ospite Dal Torrione di un campionato falsato per un’Orlandina affrontata dopo il cambio societario, risponde così: “Chi gli può dare torto. Ricordo a Mario che ho comunque schierato una squadra infarcita di juniores, con dei ’95, ’96 e ’97. L’unico senior era Matinella. Vanno ovviamente onorate tutte le partite, ma se ci sono le condizioni per poterlo fare. Dopo la vittoria con la Tiger Brolo qualcuno era convinto che i problemi si fossero risolti, ma a mio avviso non era così. Siamo arrivati a giocarci la gara contro una squadra come la Gioiese, composta da tanti elementi di spessore, vedi Zampaglione e Crucitti. Dovevo far ritrovare le energie mentali e le giuste motivazioni ai ragazzi, ora aspettiamo risposte dalla società, dopo averle date in campo. Servono almeno quattro giocatori e se l’attuale dirigenza ha preso in mano le redini mi auguro che possa intervenire in maniera adeguata sul mercato. Lanzafame ? Viene dalla Seconda Categoria, dopo un anno di inattività, non potrebbe essere considerato un rinforzo”.

Commenta su Facebook

commenti