Novelli: “Determinati e intensi per crescere ancora. Il gruppo è fondamentale”

Raffaele NovelliLe indicazioni di Raffaele Novelli dalla panchina (foto Nino La Macchia)

Acireale come tappa fondamentale nella corsa alla promozione. Dopo due vittorie di fila l‘Acr Messina vuole dare un altro segnale forte al campionato contro i granata del neo allenatore De Sanzo che, se fuori hanno raccolto ben poco, in casa sono invece imbattuti dal dicembre 2019. Alla vigilia del match dell’Aci e Galatea si è espresso così il tecnico Raffaele Novelli: “Dobbiamo proseguire la nostra crescita focalizzando alcuni aspetti. È una gara importante come lo sono state le altre. L’Acireale è un avversario forte ed esperto che merita rispetto. Per fare nostra la gara servono determinazione e convinzione di dare continuità alle prestazioni precedenti. Conosciamo le loro qualità, andremo lì con i mezzi a nostra disposizione”.

Ciro Foggia

Ciro Foggia è il capocannoniere del girone con dodici reti

Per restare in alto, secondo Novelli, non si potrà prescindere da queste caratteristiche: “Bisogna avere equilibrio e stabilità, indipendentemente dalle situazioni. Se vuoi crescere non puoi prendere sotto gamba nessun aspetto e devi avere un credo, oltre ad intensità mentale e fisica, tecnico tattica. La formazione? Deciderò domenica con serenità. Chiunque andrà in campo sa cosa deve fare sotto l’aspetto delle idee di gioco, ovvero essere corti e ripetere le ultime prestazioni che non devono essere punti di arrivo ma di partenza. È fondamentale come ti alleni in settimana e contano atteggiamento, intensità e qualità. Più lo fai più lo ripeti in partita e cresci ogni domenica”.

Ottime risposte sono arrivate nelle ultime settimane dall’intero organico. I gol di Cretella, Addessi e Vacca tra Biancavilla e Rotonda lo dimostrano. Per l’allenatore dell’Acr non ci sono dubbi: “La base e il cuore di una squadra è il gruppo. Bisogna avere rispetto l’uno per l’altro e grande coesione. Alla base devono esserci gli uomini e l’unione d’intenti, mettendo l’io da parte e pensando al noi. Occorre avere consapevolezza di giocare tutti per un solo obiettivo e puntare gara per gara. Adesso abbiamo l’Acireale e dovremo dare tutto”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva