Novelli: “Cunzi ha qualità, è esperto e motivato. La C? Dipende tutto da noi”

Raffaele NovelliIl tecnico dell'Acr Messina Raffaele Novelli (foto Andrea Rosito)

Dieci giornate alla meta. L’Acr Messina capolista è pronto per il rush finale, come conferma il tecnico Raffaele Novelli, alla vigilia della trasferta di Castrovillari, ai microfoni di Radio Night: “Sono partite importanti, come lo sono state quelle passate. Domenica serviranno continuità di prestazione, idee di gioco e organizzazione. Bisognerà avere la testa un po’ più libera per trovare gli spazi, con la consapevolezza che dipende tutto da noi”.

Evangelista Cunzi

Evangelista Cunzi in sala stampa a Caserta

L’ingaggio dell’esperto Cunzi dota i giallorossi di una preziosa arma in più per difendere il primato e andare a conquistare la promozione: “Evangelista è stato preso perché siamo convinti che abbia qualità importanti. Molte volte si pensa all’età, ma l’importante è essere giovani dentro. È venuto con l’attenzione e le motivazioni giuste, ha quelle caratteristiche che ci possono servire, adesso dovremo essere noi a farlo inserire velocemente, non mancando tante partite, ma allo stesso tempo lui, tramite la sua esperienza, deve accelerare certi processi”.

Una rosa ancora più ampia che consente a Novelli di poter attingere a tante risorse: “Posso capire chi molte volte deve andare in tribuna e non è convocato oppure non gioca, però va salvaguardata un’idea globale. Ci sono delle scelte da fare e posso comprendere il dispiacere, ma bisogna essere bravi a tenersi pronti e a trovare delle motivazioni forti. Non è importante un solo giocatore ma i ventotto in rosa sono tutti fondamentali. C’è chi ha avuto più spazio e chi meno, ma abbiamo bisogno di tutti per questa crescita che deve continuare nelle ultime giornate”.

Bollino

Bollino opera un traversone (foto Giovanni Chillemi)

Castrovillari è un’altra tappa cruciale per i destini di questo torneo. L’allenatore non sottovaluta i rossoneri: “È una buona squadra con buone individualità. Hanno cambiato qualcosa col nuovo allenatore, ma amano sempre costruire dal basso, hanno idee di gioco, sanno verticalizzare bene, hanno grande fisicità e giocatori importanti. Non sarà facile neanche questa partita, però dipende da noi e da che intensità metteremo. Nessuno si concede, com’è giusto che sia, dobbiamo avere noi la forza interiore per imporci”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva