Non omologato l’1-2 di Messina-Acireale. Stop per Fragapane, stangato Sasà Marra

BrunoBruno si aggrappa a un avversario (foto Nino La Macchia)

Come già annunciato, il Giudice Sportivo di Serie D non ha omologato il risultato (1-2) di Messina-Acireale, valida per la seconda giornata di campionato: “Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa’ A.C.R.MESSINA SSDARL avverso l’ esito della gara indicata a margine, si soprassiede ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo si riportano i provvedimenti assunti a carico di tesserati per quanto in atti”. Oggetto del ricorso la posizione del difensore granata Cannino, sul quale pendeva una precedente squalifica ai tempi della Juniores del Città di Messina, con i giallorossi che potrebbe ottenere il 3-0 a tavolino.

Sasà Marra

L’ex tecnico giallorosso Sasà Marra guida ora il Castrovillari (foto Nino La Macchia)

Il Messina, che contro il San Tommaso non potrà contare su Alessandro Fragapane, fermato per una giornata dopo l’espulsione per doppia ammonizione di domenica, è stato inoltre multato di 300 euro “per avere propri sostenitori introdotto e utilizzato materiale pirotecnico (alcuni fumogeni), nel settore loro riservato”. 

Squalificato per tre gare Salvatore Marra, tecnico del Castrovillari “Per avere, dopo essere uscito indebitamente dall’area tecnica, spintonato con forza un dirigente della squadra avversaria. Alla notifica del provvedimento disciplinare poneva una mano sul petto di un A.A. rivolgendogli espressione minacciosa”. L’ex giallorosso non siederà dunque in panchina al “Franco Scoglio” nel confronto di domenica 22 settembre. Due turni, poi, a Massimo Agovino del Giugliano. Tra i calciatori tre turni a Santo Buda del Castrovillari, anche lui out per la sfida con l’Acr, Santino Misale della Palmese e Genny Rondinella del Savoia. Una giornata a Francesco Latella della Cittanovese. Ammenda di 200 euro per il Corigliano.

Commenta su Facebook

commenti