Nibali, presto una firma faraonica. Pronto il rinnovo con la Astana

La firma dello ''squalo''

Raggiunti tutti gli obiettivi prefissati: nel 2013 il Giro d’Italia e nel 2014 il Tour de France. I due anni di Vincenzo Nibali alla Astana non hanno lasciato sbavature. Perfette. Con il contratto in scadenza adesso si parla di rinnovo; un rinnovo faraonico: si parla di quasi il doppio della cifra percepita in questi due ultimi anni.

Per lo "squalo dello Stretto" uno splendido sorriso ed il pollice alzato

Per lo “squalo dello Stretto” uno splendido sorriso ed il pollice alzato

Subito dopo il Tour de France, Nibali si è dedicato alle “kermesse” (utili a promozionare il proprio nome, ma anche a raccogliere qualche soldino), corse prevalentemente tra Olanda e Belgio. Rientrato in Italia l’atleta messinese si è dedicato ai tifosi: molte sono state le feste e le località che hanno accolto lo “Squalo dello Stretto”. Gli impegni, per così dire mondani, dovrebbero finire a breve, infatti, nelle prossime settimane è già previsto un primo ritiro in altura per preparare il finale di stagione. Il trionfatore di Parigi salterà la Vuelta Espana, per dedicarsi pienamente al campionato del mondo di Ponferrada.

La corsa, in programma domenica 28 settembre, si correrà su di un tracciato non durissimo. Gli Azzurri, sotto la supervisione del CT Davide Cassani hanno già avuto modo di visionare il tracciato spagnolo, Nibali, però, al contrario dei propri connazionali non ha ancora avuto modo di percorrerlo personalmente, ma grazie alle indicazione di Cassani ha potuto rendersi conto delle peculiarità tecniche del circuito mondiale, che non sembra adattissimo alle caratteristiche del ciclista messinese, anche se Cassani ha più volte dichiarato di voler avere Nibali in squadra, per farlo correre con i gradi di capitano. “Il Nibali visto al Tour de France è prezioso in ogni terreno. Se la condizione sarà quella della corsa francese, Nibali sarà di sicuro uno dei capitani della squadra” – ha recentemente dichiarato il commissario tecnico.

Vincenzo Nibali sul traguardo di Sheffield, primo acuto di uno straordinario Tour

Vincenzo Nibali sul traguardo di Sheffield, primo acuto di uno straordinario Tour

Mondiale e poi Giro di Lombardia. Nibali non ha mai vinto una classica monumento e nella classica lombarda di quest’anno ripone grandi speranze, per poter inserire un altro prezioso tassello al suo già ricco mosaico di vittorie. Prima dei due impegni di fine anno però, ci dovrebbe essere già la firma del nuovo contratto, che legherebbe Nibali alla Astana sino al 2016. La cifra è di quelle importanti; si parla di quasi il doppio di quanto percepito in queste due ultime stagioni. La cifra, già faraonica, diventerebbe tra le più alte dell’intero panorama ciclistico.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti