Nibali in visita alla McLaren F1: si progetta una bici per la Sanremo

Nibali-Mclaren

Vincenzo Nibali in visita nella sede McLaren

La tecnologia di F1 è ormai applicata in maniera massiccia anche in campo ciclistico. La collaborazione tra la scuderia McLaren e la Specialized ha portato la progettazione ad altissimi livelli. Vincenzo Nibali (accompagnato dal fedele gregario Alessandro Vanotti), Mark Cavendish ed Alberto Contador hanno visitato la sede della scuderia inglese, visitando i vari reparti, dove lavorano più di 2200 persone. La Specialized, fornitore tecnico delle squadre Astana, Omega QuickStep e Tinkoff-Saxo ha voluto così consolidare la sua partnership con la McLaren.

La sperimentazioni dei materiali nel ciclismo ha assunto particolare importanza, non solo per le gare a cronometro, ma anche nelle prove su strada. La giusta scelta dei materiali risulta vincente. Nibali sta studiando, assieme ai tecnici della Specialized, una bici adatta alle caratteristiche del nuovo tracciato della Milano Sanremo. La salita della Pompeiana, posta a pochi chilometri da traguardo, renderà il finale molto più impegnativo, permettendo ad uomini di fondo di poter attaccare e fare selezione. “Il finale dovrà essere interpretato in maniera diversa – ha detto il messinese – La Sanremo sarà il mio primo obiettivo stagionale e presto andrò a provare la salita della Pompeiana. Lo scorso anno sono stato messo fuorigioco a causa di una crisi di freddo. Avevo deciso di attaccare sulla Cipressa, ma non è andata come speravo. Già nel 2014 cercherò di rifarmi”. L’obiettivo primario della stagione per Nibali rimane il Tour de France e storce il naso quando gli viene chiesto se ci sarà un’allenza tra lui e Contador per contrastare la coppia SKY, Froome-Wiggins: “Sarà molto difficile. Io e Contador corriamo in formazioni differenti”.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti