Nibali allunga ancora e risponde a Tinkov: “E’ stata un’altra giornata positiva”

Sulle Alpi un’ormai incontenibile Vincenzo Nibali ha suggellato la sua maglia gialla. Il siciliano già venerdì si era reso protagonista di un’azione spettacolare che gli aveva regalato il terzo successo parziale; ed anche nella 14esima frazione, quella con il mitico Izoard (vetta più alta di questo Tour) ha dettato legge, staccando gli avversari negli ultimi tre chilometri di corsa, chiudendo al secondo posto dietro Rafael Majka, ultimo superstite della fuga di giornata, iniziata nei primi chilometri di corsa.

Lo "squalo" continua ad allungare su tutti gli avversari: trionfo ormai in cassaforte

Lo “squalo” continua ad allungare su tutti gli avversari: trionfo ormai in cassaforte

Nibali ai microfoni RAI ha raccontato così le esaltanti fasi finali: “Dall’ammiraglia mi hanno detto di attaccare per accumulare ancora vantaggio sui diretti concorrenti. Così ho fatto ed è stata un’altra giornata positiva”.

L’intervistatrice ha chiesto a Nibali cosa ne pensa delle dichiarazioni di Oleg Tinkov, il quale ha detto che Contador sarebbe già in giallo se lo spagnolo non avesse dovuto abbandonare a causa di una caduta nelle tappe precedenti: “Il vantaggio l’ho guadagnato con le mie forze, quando in corsa c’era anche Alberto. Non ho rubato niente a nessuno – ha chiosato Nibali, per nulla indispettito delle dichiarazioni del boss della Tonkoff-Saxo – Conosciamo lo spirito di Tinkov; ammiro Contador e lo rispetto come ciclista, posso solo dire che se ci fosse stato Alberto sarebbe stata una bella battaglia”.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com