Nel segno di Franzese e Cappuccio l’apertura del 15° Giro delle Eolie

Salvatore FranzeseArrivo vincitore Salvatore Franzese

L’emiliano Salvatore Franzese e la piemontese Giorgia Cappuccio si sono aggiudicati lunedì 7 settembre la prova d’apertura del “XV Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”. Gli oltre 140 partecipanti della manifestazione nazionale FIDAL, che si concluderà sabato, organizzata dalla Polisportiva Europa Messina del presidente Costantino Crisafulli con la collaborazione della Mediterranea Trekking ed il patrocinio dei comuni di Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina di Salina, si sono confrontati su un impegnativo circuito di 7,3 km caratterizzato dal periplo di Vulcanello, della lunghezza di 2000 metri e da completare tre volte. I podisti hanno corso immersi in una spettacolare cornice paesaggistica, faticando sia per l’alternanza di salite (con pendenze tra il 6% e l’8%) e discese ripide e tecnicamente insidiose che per l’elevato tasso d’umidità.

Vulcano

La partenza della prima tappa da Vulcano

Franzese, portacolori dell’Atletico Reggio Asd e grande favorito della vigilia, ha allungato sui rivali più accreditati già all’inizio della seconda tornata ed ha poi chiuso, controllando la situazione, con l’ottimo tempo di 24’59”. Piazza d’onore per Christian Cenedese dell’Atletica San Rocco, che ha fatto fermare il cronometro dopo 25’49”. Terzo Luigi Guidetti (Corradini Rubiera) in 26’07”. A seguire si sono classificati: Sergio Trinca (Atletica San Rocco), Alberto Manzo (Atletica Fossano), Danilo Santoponte (Podistica Solidarietà), Giovanni Mangiò (Stilelibero), settimo e primo dei peloritani, Roberto La Mattina (Atletica Sicilia), Rodolfo Cusumano (Atletica Vighenzi Padenghe) e Michele Carnevalini (Stamura Ancona). “Mi sento bene – ha dichiarato all’arrivo Franzese – dopo quasi 3 km assieme a Guidetti ho forzato il ritmo e sono rimasto, così, da solo al comando. Le sensazioni erano buone, ma non ho voluto forzare troppo nel finale, visto che ci sono ancora da affrontare altri quattro duri e ravvicinati impegni. L’obiettivo e naturalmente confermarmi dopo le affermazioni eoliane degli ultimi due anni”.

L'arrivo della vincitrice Giorgia Cappuccio

L’arrivo della vincitrice Giorgia Cappuccio

Più combattuta, come previsto, la gara femminile, che ha visto imporsi la cuneese Giorgia Cappuccio (Podistica Valle Varaita) con il tempo di 33’30”. Alle sue spalle, la combattiva messinese Francesca Colafati della Fidippide, giunta al traguardo distanziata di 34”. Gradino più basso del podio per Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), moglie di Guidetti, che ha concluso la prova in 34’22”. Quarta Tiziana Russo (Stilelibero), quinta Manuela Monciatti (Atletica Castello Firenze), sesta Eleonora Mapelli (Runners Bergamo), settima Monica Palladini (Ctl Bagnolo) e ottava Cristina Parravicini (Runners Club Milano). Martedì 8 settembre, infine, trasferimento a Lipari per l’Acquacalda-Canneto (6,5 km); una competizione in linea che prevede, dopo una breve ascesa, il suggestivo passaggio alle cave di pomice ed una picchiata verso il lungomare di Canneto.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti