Nei quarti di Coppa Italia la Pgs Luce si impone 2-1 sul Mortellito

Pgs Luce-Mortellito

La Pgs Luce si aggiudica la gara di andata dei quarti di finale di Coppa Italia battendo per 2-1 il Mortellito di mister Carnazza. Ottimo primo tempo dei ragazzi del tecnico Fazio che passano in vantaggio grazie alla rete di capitan Costa, bravo a finalizzare il preciso assist di Bucca. La gara è molto accesa e le due squadre si fronteggiano a viso aperto, combattendo su ogni pallone. I padroni di casa si rendono più volte pericolosi e con Smedile, Zingale e Abate, vanno vicini al raddoppio, a impedirlo gli interventi di Russo. Gli ospiti, dall’altra parte, faticano molto a trovare varchi nella ben organizzata difesa avversaria e poche volte si fanno vedere dalle parti di Fiumara, decisivo, comunque, quando in prossimità del duplice fischio, salva i suoi con un intervento di tacco sul tiro di Spadaro.

Nella ripresa, la gara cambia registro, la Pgs Luce attende i dirimpettai nella propria metà campo, soffrendo un po’, tuttavia, nelle ripartenze, la velocità degli uomini in maglia arancio è devastante ed in una di queste occasioni Zingale servito da Abate sigla il raddoppio. Qualche minuto più tardi, le parti si invertono ed è lo stesso autore del gol vestirsi da assist-man per Abate che di tacco sfiora il legno. Il Mortellito vuole a tutti i costi riaprire la partita, e prima Spadaro e poi Massaro provano ad accorciare le distanze. I tentativi non hanno gli esiti sperati. Il gol barcellonese arriva, in ogni caso, al 49′: Fiumara non può nulla su Piccolo che dalla distanza insacca. La Pgs Luce prova a riallungare con Bucca e Zingale, ma Russo argina le offensive. Sul gong è Zingale ad avere fra i piedi l’occasione del bis, ma la sfera si spegne di poco fuori. Al triplice fischio tanto fair play in campo. In attesa della gara di ritorno, la Pgs Luce pensa già al campionato. Sabato andrà in scena il derby contro la Peloritana, alle ore 17, presso la palestra di Montepiselli.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti