Nebros, ad Ispica pari e rimpianti. La rete di Sciotto riequilibra la sfida

NebrosUna formazione titolare della Nebros (foto Calogero Germanà)

Il pareggio muove la classifica e conferma la Nebros nelle zone nobili del campionato. La squadra è stata abile a centrare l’ottavo risultato utile e pareggiare le sorti dell’incontro sul campo della Virtus Ispica. Gli iblei non hanno demeritato mentre la squadra guidata da mister Perdicucci si è difesa con ordine e nel finale ha sfiorato il successo mostrando la necessaria cattiveria. Ispica trascinata dal folto gruppo di atleti sudamericani, con in campo anche Coria e Santucho, che in settimana erano stati inizialmente messi fuori rosa.

Nebros

Ancione appoggia il pallone ad un compagno (foto Calogero Germanà)

Partenza decisa dei locali che sorprendono i tirrenici: al quarto d’ora è già vantaggio con Prados Cabrera, che conquista palla e lascia partire un tiro vincente che sorprende Paterniti. La Virtus insiste ma sono gli uomini di Perdicucci a prendere in mano il filo del gioco. Le due occasioni capitate a Fioretti e Cassaro non cambiano le sorti del confronto. Nella ripresa arriva il gol del pareggio nel primo quarto d’ora con Sciotto, che approfitta di un’indecisione dei difensori giallorossi ed è abile a sfruttare un assist di Carrello. La Nebros ci crede ed insiste nel finale con quattro occasioni capitate a Fioretti, Camarà e Carrello. Mister Trigilia cambia qualche uomo ma il risultato non si schioda dalla parità.

Nebros

Un colpo di testa di Cardella (foto Calogero Germanà)

Virtus Ispica-Nebros 1-1
Marcatori: 15’ pt Prados Cabrera (VI), 15’ st Sciotto (N).
Virtus Ispica: Staropoli, Priola, Pitino (40’ st Caschetto), Sakho, Di Pasquale, Falla, Cicero, Blanstein (26’ st Coria), Molina, Prados Cabrera, Ricca (18′ st Santucho). All. Trigilia.
Nebros: Paterniti, Giaimo (35′ st Segreto), Cardella (41′ pt Terranova), Gatto, Sciotto, Cassaro, Ricciardello (1′ st Carrello), Pontini (40′ st Sammoudi), Fioretti, Ancione, Camara. All. Perdicucci.

Autori

+ posts