Neanche il maltempo ferma la festa dello sport. Al Monte di Pietà i nostri Oscar

Il Circolo del Tennis e della Vela (foto vincenzo Nicita Mauro)

Una serata di festa che non si è fermata nemmeno a causa del forte temporale che ha costretto a rivedere parte del programma. Gli “Oscar dello Sport”, voluti da Messina Sportiva, hanno visto sfilare società e protagonisti dell’ultima stagione agonistica, nello splendido scenario del Monte di Pietà di via XXIV Maggio (prima all’aperto e poi negli spazi al chiuso per via della pioggia), tutti premiati con le cornici fotografiche appositamente realizzate per l’occasione da Alessandro Denaro.

Il sindaco Accorinti mostra la vignetta a cura di Marcello Crispino (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Accanto al conduttore, un indomito Francesco Straface, c’era la bella “madrina” Roberta Casagrande. L’ACR Messina ha recitato la parte del leone, rispondendo presente al gran completo, con il presidente Franco Proto, il direttore generale Lello Manfredi, il direttore sportivo Marcello Pitino, il responsabile marketing Roberto Forzano, l’avvocato Massimo Rizzo e poi il team manager Ciccio Alessandro, Vittorio Fiumanò, Fabio Formisano, Alessandro Raffa e Antonino Minutoli, oltre ai giocatori Angelo Rea e Andrea De Vito. La sorpresa più bella con l’arrivo, inaspettato, di Cristiano Lucarelli. Il tecnico giallorosso, di ritorno dalla sua Livorno, ha premiato Salvo Marra e Antonio De Domenico, i primi due tifosi classificati del nostro Contest fotografico su Facebook, organizzato in collaborazione con la società peloritana, che in una settimana ha fatto registrare migliaia di voti.

Franco Proto al microfono di Antonio Sangiorgi (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Nel corso della serata sono state consegnate ai cinque vincitori le divise ufficiali dell’ACR Messina, griffate con l’hashtag #iocisonosempre sul petto. A chi si è piazzato tra il sesto e il decimo posto, invece, sono andati i coupon per il ritiro di cinque casse da 24 bottiglie di Birra dello Stretto. Per l’occasione è stata ospitata anche una mostra fotografica dedicata allo sport messinese, curata da Vincenzo Nicita Mauro. Al sindaco Renato Accorinti, per la prima volta a confronto con il presidente giallorosso Franco Proto, è stata consegnata una vignetta satirica curata da Marcello Crispino di “Cafon Street”.

Il secondo classificato del Contest fotografico (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Spazio, dunque, a società e personaggi, in una lunga carrellata di premiazioni. Il Top Spin di tennistavolo rimasto in Serie A1, il Santa Teresa Volley promosso in A2, il Circolo del Tennis e della Vela protagonista in A2, la Waterpolo Despar Messina terza nel massimo campionato femminile e qualificata per la prossima edizione dell’Eurolega, il Karting Club Messina i cui piloti parteciperanno ai Mondiali di Parigi. Per il calcio premiate, inoltre, Igea Virtus, Camaro, Città di Sant’Agata e Sicula Leonzio, quest’ultima vincitrice del torneo di Serie D e rappresentata dai messinesi Giovanni Ricciardo e Roberto Assenzio. E poi l’F24 di calcio a 5 femminile, Team Volley, Mondo Volley, Basket Patti, Fp Sport, Basket School. Numerose anche le clip, come i videomessaggi inviati dall’Ungheria da Giovanni Costantino, match analyst dell’Honved Budapest nello staff di Marco Rossi, premiato come messinese all’estero, e dall’attaccante Davide Lanzafame, in forza proprio al team magiaro.

Il primo classificato del Contest fotografico (foto Vincenzo Nicita Mauro)

In chiusura il toccante omaggio a Rosario Costa, ad un anno da quel tragico incidente stradale che strappò alla vita il giovanissimo ciclista, ricordato con i familiari e Sergio Magazzù. Infine l’Oscar intitolato alla memoria di Mino Licordari che, con il il figlio Maurizio, è stato assegnato allo Stromboli Calcio. Ringraziamo tutti coloro i quali, tra tifosi, appassionati, colleghi e addetti ai lavori, ci hanno fatto compagnia in questa lunga, difficile e indimenticabile serata.

Commenta su Facebook

commenti