Naso: “Belle emozioni, si può ancora crescere”. Tabacco: “Contento di questa salvezza”

Gianluca Naso del Ctv Messina

L’uomo simbolo della salvezza in Serie A1 del Ctv Messina è stato senza dubbio Gianluca Naso che esprime tutta la sua gioia al termine della gara di ritorno dei playout con il Ct Palermo: “Con il presidente ed il direttore sportivo ho uno splendido rapporto, sia dentro che fuori dal campo. Li ringrazio per le belle parole spese nei miei confronti. Sono felice di aver chiuso nel migliore dei modi, ci tenevo tanto a fare bene. Sicuramente il fatto di aver scoperto un certo feeling con il campo numero 6 è stata una bellissima cosa. Sono contento di far parte di questo gruppo. Giorgio e Fausto Tabacco possono crescere, questa squadra può diventare molto competitiva. Ho un rapporto di simpatia con i più piccoli, tra di noi c’è una stima reciproca. Ho iniziato da poco a fare l’allenatore, è bello vedere loro che ti ascoltano e cercano di prendere tutti i consigli nella maniera giusta”.

Fausto Tabacco del Ctv Messina

Il momento da ricordare di questo campionato? Naso qui evidenzia: “Forse nella prima giornata si respirava già un’aria diversa, essendo l’esordio in Serie A1 anche se in trasferta. Per quanto mi riguarda, però, sottolineerei la vittoria contro Ignatik con il Selva Alta, quando c’era un tifo da stadio. Belle emozioni che ti fanno credere ancora di più in quello che fai”.

Adesso è tempo di festeggiare, poi si penserà ad un futuro magari ancora più ambizioso: “La dirigenza dialoga molto coi giocatori e tutti i rinforzi che verranno fatti il prossimo anno saranno quindi in linea col modo di pensare dei dirigenti e anche dei giocatori. Spero che il Circolo possa avere le capacità per fare un grosso investimento in vista del prossimo anno per poter crescere ancora, passando magari da un secondo posto nel girone o attraverso i playoff”.

Per il giovane Fausto Tabacco è stata una prima esperienza importante: “Sono molto contento di questa salvezza, è stato difficile, ma Palermo non era al massimo della condizione. Sono felice del mio esordio in Serie A1, ho disputato delle buone partite così come i miei compagni. La squadra è affiatata, i soci molto numerosi e ci aiutano tanto. Naso? Mi ha insegnato tanto, sia dentro che fuori dal campo. Questa Serie A1 l’ha giocata in modo straordinario, un vero esempio. Il futuro? L’anno prossimo cercheremo di salvarci o di andare oltre e fare qualcosa in più. Io sarò disponibile al massimo, spero di disputare un’altra buona Serie A1. Al Circolo abbiamo sempre un grande tifo, ogni domenica il pubblico aiuta chi gioca”.

Commenta su Facebook

commenti