Modica: “Primo tempo molto bello, nella ripresa siamo stati un po’ fortunati”

Un primo piano di Giacomo Modica (foto Alessandro Denaro)

Dopo la sconfitta di mercoledì ad Acireale è arrivata la vittoria sofferta contro il Roccella. Il Messina rialza subito la testa e il tecnico Giacomo Modica può godersi il quinto successo casalingo consecutivo, reso possibile dal gol di Rosafio all’89’: “Senza la rete del 2-1 avremmo avuto due punti in meno e sarebbe stata tosta a -10 dalla zona playoff. Siamo stati un po’ fortunati nel secondo tempo, il Roccella ha fatto una buona gara e ci ha messo in difficoltà. Giampà sta facendo qualcosa di importante, la salvezza se la costruendo soprattutto in casa. Nel primo tempo potevamo andare sul 2-0 con Rosafio e Ragosta, poi è diventata in salita quando abbiamo subito l’1-1”.

L’abbraccio tra Cocuzza e Modica a fine gara (foto Alessandro Denaro)

“Venivamo da due partite ravvicinate – spiega Modica – e da un risultato negativo che ha penalizzato la nostra rincorsa. Inoltre eravamo rimasti fermi per dieci giorni tra una gara e l’altra. Numericamente non eravamo nemmeno al top, ha esordito Balsamà dal 1′, avevamo fuori Migliorini, Lavrendi e Bettini. Non eravamo messi bene, ma la squadra mi dà soddisfazione per quello che sta proponendo. Misale? È con me da 10 giorni, non è ai nostri ritmi a livello fisico e nella lettura tattica. Fin quando ha retto, però, si è comportato bene, ci dà respiro sulla fascia sinistra in funzione dell’assenza di Inzoudine“.

Santino Misale

Santino Misale, prima volta da titolare

Il Messina di Modica questa volta si è visto soltanto a tratti. L’allenatore giallorosso ha però assaporato il gusto della vittoria allo scadere: “Può sembrare banale, ma c’è un certo gusto a vincere così alla fine. È stata una liberazione in questo senso, perché gli avversari non avevano più il tempo di reagire. Abbiamo fatto comunque un primo tempo molto bello e l’azione del primo gol è stata stupenda. Nel secondo tempo dopo l’1-1 è diventata un’altra partita. Nell’azione del 2-1 c’è stata una ripartenza veramente notevole, con Lia che ha rubato palla e ha cambiato gioco per Rosafio. Le partite si vincono anche al 90esimo”.

Alle porte c’è ora la doppia trasferta da brividi, con rivali Troina e Vibonese, le prime due delle classe. “Dobbiamo ora recuperare le energie, abbiamo tutta la settimana per valutare le condizioni degli assenti e lavorare con più serenità. Il Troina è primo in classifica, un punto davanti alla Vibonese. Dovremo essere bravi a fare la nostra gara con intelligenza”.

Commenta su Facebook

commenti