Milazzo, la carica del dg Bottari: “Cancelliamo il derby e ripartiamo”

Benedetto BottariBenedetto Bottari ai nostri microfoni

Tre sconfitte su quattro derby disputati possono lasciare l’amaro in bocca nonostante la buona stagione. Il Milazzo vuole voltare pagina, ma è consapevole che il ko del D’Alcontres non può essere uguale a tutti gli altri. Dopo la battuta d’arresto con l’Igea Virtus  il cammino della squadra di mister Alacqua resta comunque positivo, alla luce dei 9 punti racimolati in quattro giornate sui 12 disponibili.

La trattenuta su Matera contestata dal Milazzo

La trattenuta su Matera contestata dal Milazzo

Questo è il dato da cui parte il direttore generale Benedetto Bottari: “Ciò che importa nel calcio è il risultato a fine stagione. Ci dispiace per i tifosi che sono venuti a Barcellona ad incitarci dal primo all’ultimo minuto, sono stati veramente splendidi. Sinceramente mi piace guardare più al periodo in generale della squadra che si sta comportando degnamente, avendo vinto tre delle ultime quattro sfide di campionato. Abbiamo 8 punti in più rispetto alle stesse giornate del girone d’andata. Credo che questo discorso possa valere anche per l’Igea, che si potrà ritenere pienamente soddisfatta solo se si troverà davanti a tutti alla fine della stagione“.

La formazione del Milazzo

La formazione del Milazzo

Guardando alla partita rimane il rammarico per certi episodi sfavorevoli alla formazione rossoblù: “Il rigore realizzato da Cannavò credo che sia stato assegnato in modo fin troppo generoso, mentre c’era un penalty macroscopico per una trattenuta su Materaha dichiarato Bottari – ma non voglio attaccarmi agli episodi, perchè potevamo fare meglio in certe occasioni. La squadra ha avuto un ottimo approccio, inoltre l’Igea non ci ha fatto gol quando eravamo in doppia inferiorità numerica. Questo vuol dire che abbiamo tenuto bene il campo”.

La concentrazione di Di Dio (Milazzo)

La concentrazione di Di Dio, portiere del Milazzo

La delusione va smaltita in fretta perchè per il Milazzo è iniziato il mese clou, con tanti scontri salvezza da non fallire, a partire da quello di domenica contro il Catania San Pio X: “Mentalmente dobbiamo archiviare questo derby, mancano 10 partite alla fine e il nostro compito sarà arrivare il più in alto possibile in classifica. Domenica ci aspetta una partita difficilissima e rispetto all’andata sarà un’altra gara perchè loro si sono rinforzati molto nel mercato di dicembre ed hanno un allenatore davvero preparato per la categoria. Avremo qualche defezione, ma sono sicuro che chiunque giocherà darà il massimo perchè è proprio questa la nostra forza”.

 

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com