Messina, ventuno i convocati per il Foggia. Out Caturano, De Vena e Zaine

Il tecnico del Messina Gianluca Grassadonia
Il tecnico del Messina Gianluca Grassadonia dà indicazioni dalla panchina  (foto Gabriele Maricchiolo)

Il tecnico del Messina Gianluca Grassadonia dà indicazioni dalla panchina (foto Gabriele Maricchiolo)

Per il Messina è già vigilia. Venerdì sera, nell’anticipo in diretta tv su Raisport, allo “Zaccheria” di Foggia, la squadra di Grassadonia sarà chiamata a confermare quanto di buono mostrato nelle ultime uscite. Da cancellare c’è inoltre lo 0-3 dell’andata, tra i momenti più difficili della travagliata prima parte di stagione. Fu quella l’ultima volta del 4-4-2, mandato in soffitta da Catalano per il 3-5-2, modulo successivamente utilizzato anche dall’allenatore salernitano subentratogli in panchina.

Un girone dopo, i successi casalinghi con Castel Rigone e Aversa Normanna, inframezzati dal pari esterno di Aprilia – tre gare senza gol al passivo – hanno certificato i progressi compiuti dai giallorossi e la bontà degli innesti effettuati in sede di mercato. In vista del match in terra pugliese niente da fare per De Vena, Caturano e Zaine, ancora alle prese con i rispettivi problemi fisici e fuori dalla lista dei convocati, comprendenti ventuno elementi. Tre, quindi, i giocatori che saranno costretti ad accomodarsi in tribuna ma sono comunque partiti con il resto del gruppo. L’ex Viareggio, infortunatosi all’esordio nel corso del match con l’Aprilia, ha ricominciato a correre. Grassadonia confida di recuperarlo per la successiva trasferta con il Poggibonsi o al più tardi per la gara casalinga con il Chieti. Out anche l’attaccante proveniente dalla Casertana, così come il centrocampista caraibico, che sta svolgendo sedute fisioterapiche.

Il tecnico potrebbe così puntare sulla riproposizione dell’undici opposto domenica all’Aversa. Intoccabile, davanti a Lagomarsini, il terzetto composto da Pepe, D’Aiello e Silvestri. In mezzo, con Maiorano e Bucolo rivitalizzato dal primo gol stagionale, un Ferreira ormai nelle vesti di trascinatore e destinato a diventare uomo mercato per la prossima estate. Sulle corsie esterne Guerriera e Squillace. Accanto a Corona nell’ultimo confronto ha agito dall’avvio il neo acquisto Bernardo, ma Pagliaroli e Buongiorno, protagonisti nell’azione del 4-0, hanno avuto un impatto più che positivo sul match e garantiscono ora ampia possibilità di scelta. Allo “Zaccheria” (la capienza massima dell’impianto non potrà superare i 3.650 posti a sedere e pertanto il settore ospiti è stato limitato a 50 posti) il Messina sogna una notte da grande. La caccia alla Lega Pro unica vivrà venerdì un appuntamento chiave.

I convocati del Messina per la gara di Foggia: Lagomarsini, Iuliano, Caldore, Cucinotta, De Bode, Quintoni, Ignoffo, Silvestri, Pepe, D’Aiello, Pagliaroli, Guerriera, Squillace, Simonetti, Franco, Bucolo, Maiorano, Buongiorno, Costa Ferreira, Corona, Bernardo.

 

 

Commenta su Facebook

commenti