Messina, pronta la domanda d’iscrizione. Raffa: “Grande sforzo per ripristinare il Gos”

Sistema di videosorveglianza stadio San FilippoIl nuovo sofisticatissimo sistema di videosorveglianza dello stadio San Filippo

Ultime ore di lavoro frenetico negli uffici dell’ACR Messina, pronto a presentare la domanda d’iscrizione mercoledì a Firenze, con un giorno di anticipo rispetto alla scadenza di fine mese. A fare il punto è il segretario generale Alessandro Raffa: “Stiamo limando gli ultimi dettagli di natura burocratica. Consegneremo la documentazione nei tempi previsti”.

Lega Pro

Gli incaricati dell’ACR si recheranno mercoledì presso la sede della Lega Pro a Firenze con gli incartamenti richiesti per l’iscrizione

Consistente lo sforzo economico richiesto alla proprietà, anche se i nuovi vertici della Lega Pro sono andati incontro ai club: “La proprietà ha predisposto la fideiussione da 350.000 €, il cui importo complessivo è stato ridotto di 50.000 € rispetto alla passata stagione. Il nuovo presidente Gravina ha preferito limitare gli esborsi richiesti alla società, anche perché fare calcio in questa categoria, senza adeguati ricavi, non è affatto semplice. Il presidente Natale Stracuzzi ci mette grande passione e stanzia fondi ingenti”.

Il faldone comprende anche due assegni circolari per complessivi 35.000 €, uno intestato alla Calcio Servizi e l’altro alla Lega Pro. Tra gli incartamenti la disponibilità all’utilizzo dello stadio “Franco Scoglio”, concessa già nelle scorse settimane dal Comune di Messina. “Per la predisposizione delle formalità documentali richieste dalla Lega un grande ringraziamento, da parte mia e della società, va alle persone che hanno collaborato a fondo, come l’ingegnere Giovanni Ferlazzo e il delegato alla sicurezza Giuseppe Leone”.

Raffa e Minutoli

I segretari dell’ACR Messina Alessandro Raffa e Antonino Minutoli

Due professionisti che sembravano destinati ad abbandonare il club insieme all’ex dg Lello Manfredi e al ds Christian Argurio e che hanno deciso comunque di rispondere presente all’appello della proprietà: “Hanno mostrato grande professionalità e correttezza, rendendosi subito disponibili. L’augurio è che il rapporto con loro possa essere prolungato anche per la prossima stagione”.

Non sono mancati gli ostacoli, come il drammatico danneggiamento dei locali del “Gruppo Operativo Sicurezza”, che si è ripetuto a un anno di distanza dall’ultimo anno: “Ignoti ci hanno arrecato un gravissimo danno economico ma soprattutto operativo. Ci siamo trovati di fronte ad atti di vandalismo mirati, dal momento che abbiamo trovato i cavi dell’impianto di video-sorveglianza letteralmente tranciati. Dopo il sopralluogo effettuato con il presidente siamo rimasti molto amareggiati, anche se Stracuzzi non si è abbattuto e la società ha prontamente ripristinato il tutto. È stata una corsa contro il tempo, gli ultimi interventi verranno completati nelle prossime ore”.

Lega Pro

I vertici della Lega Pro in conferenza stampa a Roma

C’è grande curiosità per le scelte che verranno adottate a Firenze, sia sul fronte dei gironi che nell’ottica del settore giovanile, con una riforma che dovrebbe garantire un auspicato e condivisibile abbattimento dei costi: “Attendiamo novità ufficiali sui gironi. Sento di poter dire che comunque giocheremo i derby con Catania, Akragas e Siracusa. Sembra in via di approvazione anche la modifica regolamentare che dovrebbe consentire la disputa delle gare degli Allievi e dei Giovanissimi Nazionali nello stesso stadio e nella stessa data”.

I club di Lega Pro potranno così ridurre sensibilmente le spese, prenotando un solo pullman solo e un solo albergo. Organizzare in un solo week-end tre trasferte in tre differenti regioni, considerati anche gli impegni della prima squadra, comportava uno sforzo logistico consistente e spese davvero gravose. Per scongiurare salassi economici e punti di penalizzazione a cascata, è necessario varare normative adeguate e a Firenze sembra che il messaggio sia stato finalmente recepito.

Commenta su Facebook

commenti