Messina, multa e diffida per i fatti della gara con il Bari. Reclamo del Città

Messina-Bari (foto Nino La Macchia)

Costa una multa di 2.000 euro e la diffida del campo alla società giallorossa quanto accaduto durante e dopo Messina-Bari., valida per la prima giornata del girone I di Serie D. I giocatori ospiti sono rimasti 20′ sul terreno di gioco, al termine della gara, prima di poter far rientro negli spogliatoi grazie all’intervento delle Forze dell’Ordine. Nel mirino dei tifosi è finito in particolare l’ex Demiro Pozzebon, che aveva esultato, proprio sotto la curva Sud, dopo il gol dello 0-3. Ecco l’estratto del comunicato del Giudice sportivo:

Demiro Pozzebon, attaccante del Bari (foto Nino La Macchia)

Euro 2.000,00 e diffida ACR MESSINA SSD A RL
Per avere propri sostenitori;
– introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico che veniva fatto esplodere (5 petardi) all’inizio e nel corso della gara, nel settore ad essi riservato;
– lanciato, nel corso del secondo tempo, numerose bottigliette di acqua semipiene all’indirizzo di un calciatore avversario;
– lanciato, al termine della gara, sul terreno di gioco, numerose bottigliette di acqua e fumogeni all’indirizzo dei calciatori avversari che erano costretti a stazionare al centro del terreno di gioco e potevano rientrare negli spogliatoi solo grazie all’intervento delle Forze dell’Ordine, trascorsi venti minuti dal termine della gara.

Città di Messina

Città di Messina bloccato sul pari dalla Palmese

Non omologato, invece, il risultato (0-0) di Palmese-Città di Messina, per il preannuncio di reclamo presentato dal club peloritano.

PREANNUNCIO DI RECLAMO
PALMESE A.S.D. – CITTA DI MESSINA S.R.L.
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa’ S.S.D.CITTA DI MESSINA S.R.L. avverso l’ esito della gara indicata a margine, si soprassiede ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo si riportano i provvedimenti assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

Tra i calciatori tre giornate di stop per Mansueto (Cittanovese) e Longo (Sancataldese), due a Ianno (Acireale), una a Vatiero (Nocerina) e Varchetta (Turris).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com