Messina, emozioni nel finale a Monopoli. Tavares risponde all’ex Croce

L'ingresso in campo delle due formazioniL'ingresso in campo delle due formazioni
L'undici titolare del Monopoli

L’undici titolare del Monopoli

All’esordio stagionale i giallorossi pareggiano 1-1 in Puglia. Decisivo il neoacquisto che in pieno recupero replica alla rete dell’attaccante, in riva allo Stretto nel 2012-13. La squadra di Di Napoli, che ha colpito una traversa con Giorgione, frenata dall’espulsione del difensore Burzigotti subentrato a Palumbo.  

Messina finalmente in campo dopo una lunghissima attesa. Per il debutto stagionale in Lega Pro giallorossi di scena al “Veneziani” di Monopoli, nella terza giornata del girone C. Di Napoli sceglie il 4-3-3 con Frabotta e De Vito esterni di difesa e Martinelli e Palumbo centrali. Bramati in mezzo insieme a Giorgione e Fornito. Salvemini in avanti con Barraco e Padulano. In panchina Tavares, uno degli ultimi arrivati. Sul fronte opposto il Monopoli di Tangorra è anch’esso al debutto in campionato dopo il ripescaggio estivo. Il centrale difensivo Pasquale Esposito, uno dei reduci della passata stagione al pari dell’ex Antonio Croce, ha già esordito quest’anno nella Cavese, prima del ritorno in Puglia.

Riscaldamento Messina

Il riscaldamento del Messina al “Veneziani”

La cronaca – Si gioca a Monopoli sotto una pioggia battente, praticamente sin dall’avvio. I problemi tecnici di Sportube impediscono di fatto la visione dell’intero primo tempo a tutti gli spettatori sintonizzati sulla piattaforma. Dopo una lunga fase di studio al 20′ padroni di casa pericolosi: cross di Pinto per Gambino, il cui colpo di testa viene respinto da Berardi. Un minuto più tardi lo stesso Gambino sfiora l’esterno della rete. Sul taccuino dell’arbitro finiscono quindi, in rapida successione, Gosheh e Martinelli, entrambi ammoniti. Minuto 34, primo cambio obbligato per Di Napoli: dentro Burzigotti per Palumbo. Al 43’ la punizione di Luciani non impensierisce Berardi. Si va al riposo sullo 0-0, con il Monopoli costretto a ricorrere proprio in chiusura alla prima sostituzione. Esposito rileva l’infortunato Gosheh.

I sostenitori del Monopoli hanno celebrato il ritorno in C dopo 23 anni. Ma il Messina ha rovinato la festa nel finale...

I sostenitori del Monopoli hanno celebrato il ritorno in C dopo 23 anni. Ma il Messina ha rovinato la festa nel finale…

Si riprende dopo l’intervallo senza ulteriori novità di formazione su un campo decisamente appesantito dalla pioggia. Al 3’ Difino sguscia via sulla destra, Berardi è bravo ad opporsi chiudendo lo specchio sulla conclusione. Di Napoli prova a modificare l’assetto offensivo con l’inserimento di Tavares per Salvemini. Al 18’ Messina ad un passo dal vantaggio: Giorgione centra una clamorosa traversa. I giallorossi adesso premono. Prima Tavares non approfitta di un disimpegno errato dei pugliesi, poi Barraco, al 23’, impegna Pisseri con un bel rasoterra. Al 25’, tuttavia, la squadra di Di Napoli resta in dieci per l’espulsione di Burzigotti che, già ammonito, finisce anzitempo sotto la doccia stendendo Croce sul cerchio di centrocampo. “Re Artù” deve correre ai ripari nel reparto arretrato, sostituendo Barraco con Russo. Il Monopoli risponde con Djuric per Romano, provando ad approfittare della superiorità numerica.

Messina rintanato nella sua area sugli sviluppi di un calcio piazzato per i biancoverdi

Messina rintanato nella sua area sugli sviluppi di un calcio piazzato per i biancoverdi

Al 34’ cross dalla sinistra di Pinto, Croce colpisce verso la porta, ma la difesa del Messina chiude e sventa la minaccia. Quando i giallorossi sembrano resistere arriva invece la beffa confezionata dall’ex Croce, lesto a depositare in gol di testa sfruttando la sponda di Esposito. Corsa irrefrenabile sotto la curva occupata dai sostenitori biancoverdi per l’attaccante in rosa nel Messina 2012-13. Pur con un uomo in meno il Messina spinge con la forza della disperazione e nel secondo dei cinque minuti di recupero vengono premiati gli sforzi dei peloritani. Punizione di Padulano dalla destra, Pisseri esce a vuoto e Tavares insacca in rete di testa approfittando dell’errore del portiere. Appena arrivato il portoghese è subito decisivo, com’era accaduto al connazionale Costa Ferreira tre anni fa. Finisce 1-1 e il Messina strappa così il primo punto stagionale. Mercoledì a Benevento si tornerà già in campo per il recupero della prima giornata.

La clamorosa traversa centrata da Giorgione sullo 0-0

La clamorosa traversa centrata da Giorgione sullo 0-0

Il tabellino. MONOPOLI-MESSINA 1-1
Monopoli: Pisseri, Bei, Gosheh (47’ pt Esposito), Romano (34’ st Djuric), Castaldo, Pinto, Luciani, Difino, Croce, Tarantino, Gambino (19’ st Guglielmi). A disp. Pellerino, Ferrara, Ricucci, Canalini, Bellante, Battaglia. All. Tangorra
Messina: Berardi, Frabotta, De Vito, Bramati, Martinelli, Palumbo (34’ pt Burzigotti), Giorgione, Fornito, Salvemini (14’ st Tavares), Barraco (30’ st Russo), Padulano. A disp. Addario, Barilaro, Longo, Biondo, Bossa, Cocuzza. All. Di Napoli.
Arbitro: Vittorio Di Gioia di Nola. Assistenti: Luca Solazzi (Avezzano) e Giuseppe Perrotti (Campobasso)
Marcatori: 37’ st Croce (Mo), 47′ st Tavares (Me)
Espulsi: 25’ st Burzigotti (Me) per doppia ammonizione. Ammoniti: 26’ pt Gosheh (Mo), 28’ pt Martinelli (Me), 37’ pt Romano (Mo), 48′ st Padulano (Me).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti