Messina-Bari, sfida d’altri tempi. Sconfitta beffa nel 2008, con Sosa l’ultimo successo

Sosa agevola la ripresa del gioco

Mai prima d’ora Messina e Bari si erano affrontate in un torneo dilettantistico. Due nobili decadute per una sfida d’altri tempi, in quella che sarà la giornata inaugurale del girone I di Serie D. In totale sono sette le vittorie giallorosse in campionato, otto i pareggi e sei le affermazioni dei “galletti”. Il primo precedente è risalente addirittura al 1925. Il match tra U.S. Messinese e Liberty Bari terminò a reti inviolate. Un anno dopo, invece, ospiti vittoriosi per 4-2.

Totò Schillaci

Totò Schillaci, in gol contro il Bari nel 1987-88 e nel 1988-89

Nel 1950-51 Messina e Bari tra i cadetti e nuovo successo esterno dei biancorossi (0-1): decisivo Bretti, in gol all’86’. Nel 1955-56, sempre in B, ancora una rete nel finale: questa volta 1-0 di marca giallorossa, con Nicoletti, all’87’. Sellani, al 32′, il match-winner nel ’56-57, per un altro 1-0 a favore dei padroni di casa. Rubizzi e Farinelli (2 volte) a bersaglio, poi, nello 0-3 del Bari nella stagione 1957-58. Pirotecnico il 3-2 del 1961-62, in Serie B. Bonacchi al 13′ per il vantaggio ospite, con bis al 73′. Nel mezzo, l’autorete di Catalano al 39′ e le firme di Ciccolo, al 41′ ed al 56′ (su rigore) per il sorpasso peloritano.

Nel ’62-63 di Calloni, al 32′, l’1-0 del Messina. Una stagione storica per entrambe che furono promosse in A insieme alla Lazio.  In massima serie, nel 1963-64, pari nel segno del barese Catalano: autorete al 43′ e gol dell’1-1 al 72′. Messina salvo all’ultima giornata, Bari fanalino di coda e retrocesso. Nel ’67-68, di nuovo in B, 1-1 botta e risposta determinato dalle reti di Pesce (43′) e Mujesan (49′). Nel 74-75, in Serie C, pugliesi corsari e vittoriosi per 2-1 con Sigarini (1′) e Sciannimanico (21′). Inutile il centro di Hellies (68′). Altro 1-1, con Bergamo e De Carolis marcatori, nella stagione seguente.

Riccardo Zampagna

Riccardo Zampagna protagonista nel 2-2 del 2002-03

Salto temporale al 1983-84, quando la gara, valida per il campionato di C1, si concluse 0-0. Stesso punteggio anche nel 1986-87. Rotondo 3-0 per il Messina nel 1987-88. Protagonisti Catalano su rigore al 44′, Antonio Maurizio Schillaci all’86’ e Totò Schillaci al 90′. Altro 3-0 nel 1988-89, con reti di Schillaci al 36′, Mandelli al 51′ e Pierleoni al 56′.

Tredici anni più tardi, colpo barese (1-2) nel 2001-02, in Serie B. Illusorio il vantaggio siglato da Accursi all’11’, con il difensore abile a sfruttare la sponda di Godeas. Rimonta dei “galletti” ad opera di De Rosa (39′), con un autentico bolide dalla distanza, e Spinesi (49′), su pasticcio difensivo dei giallorossi. Divertente il confronto relativo al torneo 2002-03: 2-2. A segno Spinesi (45′), poi la prodezza personale di Princivalli (52′), Zampagna (80′) e ancora De Rosa (90′). Nel 2003-04 successo di misura del Messina, ormai diretto verso la promozione in A. Decisivo il colpo di testa del “Pampa” Sosa, al 43′. Nel 2007-08, in B, l’ultimo precedente. Il 21 marzo 2008 il Bari di Antonio Conte si impose per 2-1 al San Filippo. In gol Bonanni al 60′, momentaneo pari di Moro all’88’ e infine la beffa firmata da Lanzafame, che girò alle spalle di Petrocco, sugli sviluppi di un corner, proprio al 93′.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com