Il Meriven supera il Mortellito ed è promosso in C1. Ma prima attimi di paura

MerivenIl Meriven può celebrare il salto di categoria in C1

Il Meriven può celebrare il salto di categoria, dopo una giornata particolarmente intensa, nella quale si sono vissuti attimi di paura. La gara con il Mortellito ha vissuto infatti momenti drammatici, quando uno degli atleti in campo è svenuto dopo aver subito una botta in faccia durante uno scontro di gioco. Decisivo l’intervento del direttore di gara, Pietro Pantè di Barcellona Pozzo di Gotto, che colta subito la gravità della situazione ha prontamente sbloccato con una manovra la lingua del ragazzo, che era rientrata all’interno della gola. Grande apprensione in campo, con l’arrivo anche dell’ambulanza, ma grazie a questo splendido gesto tutto è andato per il meglio.

Pietro Pantè

Il direttore di gara Pietro Pantè di Barcellona, artefice di un miracolo salvataggio

La sfida valida per il girone C di serie C2 si è conclusa per 8-3 in favore del Meriven, che viene così promosso direttamente in Serie C1. La formazione allenata da Antonello Campo, subentrato a stagione in corso a Massimiliano Fede, è andata a segno con Carmelo Gitto, autore di una tripletta, Giovanni Imbesi, che ha firmato una doppietta, mentre Nanni Piccolo, Giacomo Gambino e Giuseppe Bruno hanno siglato una marcatura a testa. Esaltante la rimonta attuata nella seconda metà di stagione dai peloritani, che in precedenza sembravano destinati a mancare la qualificazione play-off. Una serie di ben undici vittorie e due pareggi in tredici gare ha portato invece alla scalata in graduatoria, culminata nell’agognata promozione.

Grande festa al triplice fischio per la squadra nata a Merì, che ha disputato le proprie gare casalinghe a Santa Lucia del Mela. Il Meriven raggiunge peraltro il Città di Oliveri, che aveva conquistato la prima posizione nelle scorse settimane, e la Peloritana, che disputa già il torneo di C1 e proverà a mantenere la categoria negli insidiosi play-out, nei quali sfiderà La Garitta Acireale, che in stagione regolare ha avuto la meglio sui peloritani. Una bella iniezione di fiducia per il movimento messinese, che cerca così di ripartire con rinnovato slancio dopo i fasti di qualche stagione fa.

Commenta su Facebook

commenti