Memorial Nanì, poker dell’Igea Virtus a Sant’Agata. Adesso c’è la Coppa Italia

Nuova Igea VirtusLa formazione dell'Igea Virtus

È andata alla Nuova Igea Virtus la terza edizione del Memorial Pippo Nanì disputatosi al “Fresina” di Sant’Agata Militello contro i padroni di casa del Città di Sant’Agata. La formazione giallorossa, neopromossa in serie D, guidata da Pasquale Ferrara, si è imposta col punteggio di 4-1 ai danni del team di mister Facciolo in un confronto che si colloca nel pieno della preparazione fisica.

Nuova Igea Virtus

L’ingresso in campo di Igea e Sant’Agata

Il Città di Sant’Agata ha tenuto bene il pallino del gioco nella prima mezz’ora ma a sbloccare la sfida sono gli ospiti con un calcio di rigore procurato e realizzato da Longo al 38’. Il raddoppio arriva tre minuti dopo con una conclusione ravvicinata di Batista.

Nella ripresa l’Igea ha controllato il ritmo e segnato ancora al 74’ con Cannistrà e all’80’ con Aveni. Per il Sant’Agata il gol della bandiera è arrivato all’86’ con Tommaso Squillace su punizione calciata dal limite. Al difensore igeano Mirko Moi è stato, tra l’altro, consegnata la targa di miglior giocatore della manifestazione.

Sant'Agata

Squillace saluta gli avversari

I calciatori barcellonesi non impiegati al “Fresina” erano scesi in campo il giorno prima a Giammoro contro il Valle del Mela, formazione che parteciperà al prossimo campionato di Promozione, realizzando una rete per tempo, prima con Davide Cannistrà e poi con Alberto Leone. I barcellonesi adesso esordiranno ufficialmente nel weekend in Coppa Italia contro l’Akragas, il Città di Sant’Agata fra due settimane incrocerà invece il quotato Trapani nel turno successivo.

Autori

+ posts