Lupo: “L’infortunio è alle spalle. Con il mio procuratore Cecere valutiamo le offerte”

Vito LupoUna sostituzione di Vito Lupo

Per Vito Lupo il peggio è davvero passato. Il ginocchio non fa più male, mentre la condizione atletica è in linea con l’inizio della preparazione. Il grave infortunio che ne ha compromesso la scorsa stagione fortunatamente è solo un cattivo ricordo. Con la maglia del Noto il centrocampista ha completato il torneo in crescendo, ritornando in campo e collezionando quattro presenze di fila. Adesso serve solo una società che abbia ancora voglia di scommettere su di lui.

Lupo disturbato da Pignatta

Lupo disturbato da Pignatta

Lupo vuole infatti rimettersi in gioco, dando un definitivo calcio alla sfortuna: “Vengo da un brutto infortunio, ma penso di averlo superato da tempo come testimonia il fatto di aver collezionato quattro presenze consecutive nell’ultima stagione a Noto. Il ginocchio sta bene, da due mesi lavoro con un preparatore a Palermo e mi alleno con regolarità, non accusando più alcun problema dal punto di vista fisico. Certo siamo ad inizio stagione e naturalmente mi mancano i 90 minuti, come mancano a qualunque altro giocatore che si stia allenando in questo periodo”.

Tiger Brolo, Kamarat e, appunto, Noto, sono le tappe della carriera di Lupo che proprio in giallonero ha vissuto il periodo più bello: “Penso che i due anni a Brolo siano stati i più importanti. Due stagioni davvero entusiasmanti, nelle quali mi sono fatto conoscere anche in molte realtà del sud Italia”. 

Vito Lupo

Vito Lupo contesta una decisione arbitrale

Sulle sue tracce recentemente si sono messe Acireale e Troina, ma Lupo per il momento resta alla finestra, magari aspettando una chiamata sempre dalla Serie D: “È inutile nascondere che mantenere la categoria dopo un infortunio di questo genere sarebbe importante. Io e il mio procuratore stiamo valutando molte offerte, presto spero di sciogliere ogni riserva. Il Troina mi ha contattato e mi fa molto piacere, è una piazza ambiziosa che quest’anno punta a migliorare l’ottima stagione passata, mentre personalmente non ho ricevuto alcuna chiamata dall’Acireale, anche se questa voce mi è stata riferita sia da qualche amico, così come dai giornali”. 

Al suo fianco Lupo ha trovato un valido supporto, vale a dire quel Mimmo Cecere che ne cura gli interessi: “C’è stato subito un gran feeling tra di noi, è bastata una telefonata di 5 minuti per metterci d’accordo ed affidargli la mia procura. Credo che ci unisca la voglia di metterci in gioco. Per lui è l’inizio di una nuova professione, per me si tratta di riprendere il cammino dopo un periodo molto complicato, ma che adesso fortunatamente mi sto lasciando alle spalle”.

Commenta su Facebook

commenti