L’Ottica Sottile si aggiudica il derby con il Milazzo

OtticaDavanti al pubblico delle grandi occasioni, è stata ancora una volta la squadra del presidente Fazio a portare a casa i 3 punti e a conquistare, così come fatto nel girone d’andata, il derby. E’ stata una partita quasi a senso unico con la formazione di casa sempre al comando delle operazioni di gioco. L’Ottica Sottile pertanto mette a segno l’en plein stagionale nei confronti del Milazzo, conquistando tre sigilli in altrettanti match disputati (uno di coppa, due di campionato).

Agli ordini dei signori Perdichizzi e Pintaudi, la partita scivola con buoni ritmi, con l’Ottica Sottile che amministra la pratica senza eccessivi patemi d’animo. Marchetta ed Accetta sono praticamente inarrestabili, mentre Catania in difesa riesce a recuperare una infinità di palloni. Ne esce fuori così un set quasi a senso unico reso meno severo da un breve passaggio a vuoto di Mazzeo e soci nella fase finale del primo atto. Al cambio campo il Milazzo non ci sta, e mette immediatamente il naso avanti, costringendo mister Torre al primo time-out discrezionale. Da quel punto in poi Barcellona, riordinate le idee, recupererà lo svantaggio di 5 punti, passando a condurre anche con un margine di ben sei lunghezze. Anche questa volta però i padroni di casa subiscono un break negativo nella fase finale, con Milazzo che riacciuffa la Morgan, annulla due palle set, e ne vanifica altrettante prima di cedere, dopo una stupenda altalena di emozioni, sul 29-27. Praticamente senza storia il terzo set (25-16), con il CSI che abbandona ogni velleità. A nulla serviranno i time-out e ben 5 cambi effettuati da mister Maio.Fine

Ottica Sottile Barcellona – CSI Milazzo 3-0 (25-23, 29-27, 25-16)

Ottica Sottile: Mazzeo, Catania (L), Marchetta, Trifilò, Di Lorenzo, Crisafulli, Saitta, Parisi, Biondo, La Macchia, Accetta, Fugazzotto. All. Torre

Milazzo: Ndoka, Rucci, Saccà, Formica, Sottile, Caruso, Anania, Guberti, Furnari, Galdi, Corso, Cutelli (L). All. Maio P.

Arbitri: Perdichizzi e Pintaudi (ME)

Commenta su Facebook

commenti