L’Ottica Sottile continua a sorprendere. Battuta, all’Aia Scarpaci, la Fiamma Calvaruso

Ottica Sottile Barcellona

Con una grande prestazione, macchiata solo da alcuni passaggi a vuoto, l’Ottica Sottile Barcellona continua la sua marcia di avvicinamento al campionato di Serie C e lo fa cogliendo la seconda vittoria su due uscite stagionali.

A cadere, nell’impianto della città del Longano, è stata la Fiamma Calvaruso, formazione davvero di assoluta qualità, accreditata dagli addetti ai lavori come una delle pretendenti al salto di categoria. E’ stata una gara davvero bella, a tratti spettacolare, in cui le due formazioni hanno accusato parecchi black-out, ma che alla fine ha davvero divertito il numeroso pubblico presente nella struttura barcellonese.

LA CRONACA – Diversamente da quanto accaduto a Milazzo, l’Ottica Sottile è subito partita col piede sull’acceleratore, togliendo letteralmente la possibilità di ragionare alla squadra del presidente Mascena. Grazie alle altissime percentuali in attacco, ed ad una prestazione a muro molto convincente, sono stati Marchetta a compagni a dirigere le operazioni, ed il 25 a 15 con cui si andrà al cambio campo ne è l’emblematica conferma.

Ottica Sottile Barcellona

Ottica Sottile Barcellona

Sulla falsa riga del primo set è l’andamento del secondo, in cui però alla fine la squadra barcellonese rischia di vanificare il tutto, sprecando il vantaggio di 4-5 punti amministrato per tutto l’arco del parziale. La Fiamma Calvaruso ci crede, e mostrando tutto il suo potenziale, riesce a ricucire il gap ed a rimandare ai vantaggi l’esito della contesa. Dal 24 pari inizia un altro match: i dodici in campo non risparmiano energie e regalano al pubblico una altalena di emozioni davvero incredibile, con scambi interminabili e continui capovolgimenti di risultato. Alla fine, dopo aver annullato due set point agli ospiti, saranno ancora i ragazzi di Enza Torre a mettere in cassaforte il parziale: dopo 34 minuti di scambi il secondo set è ancora targato Ottica Sottile, sul punteggio di 29 a 27.

Di tutt’altro tenore sono invece terzo e quarto set. La Fiamma Calvaruso, ritrovate energie e concentrazione conduce le operazioni di gioco con assoluta autorità, mentre Crisafulli e compagni sembrano avere smarrito grinta e cattiveria agonistica esibite nella prima parte della gara. Gli ospiti conquistano così il terzo atto dell’incontro e cominciano con identico copione il quarto parziale. Ma quando i fantasmi del secondo tie-break in altrettante gare aleggiano insistentemente all’interno dell’Aia Scarpaci un improvviso sussulto d’orgoglio risveglia i padroni di casa. Dal 5-14, l’Ottica Sottile piazza infatti due mini-break che consentono dapprima l’aggancio, e poi il definitivo sorpasso che taglia letteralmente le gambe agli atleti guidati da Giacomo Venuto.

Si conclude così sul 25 a 22 il match, tra il giubilo del numeroso pubblico che nonostante il tenore dell’incontro ha voluto salutare il ritorno dei ragazzi barcellonesi nel massimo palcoscenico regionale.

I COMMENTI – Continua quindi il processo di maturazione tecnico-tattica dell’Ottica Sottile Barcellona, che dimostra, contro un avversario di indiscussa qualità, di non aver nulla da temere e di avere i mezzi per poter puntare ad una tranquilla salvezza. Il secondo successo in altrettanti match di coppa, porta i ragazzi di mister Enza Torre (ancora una volta ieri praticamente perfetta nella lettura e nella gestione della gara) in vetta al proprio girone di Coppa, con la qualificazione matematica praticamente in tasca. Resta infatti soltanto da stabilire, dopo il prossimo incontro, se capitan Mazzeo e compagni passeranno come prima, accedendo direttamente ai quarti di finale (1 febbraio 2014) o come seconda (accesso agli ottavi di finale, 5 gennaio 2014). Tutto dipenderà pertanto dall’esito del prossimo match, in programma sempre a Barcellona (Aia Scarpaci) ma di domenica, sempre alle ore 18, contro la Pallavolo Messina.
Grande entusiasmo a fine gara da parte di tutto lo staff, ma allo stesso tempo piedi per terra: “E’ fondamentale – dichiara il ds Ivano Galiaricordare che le gare che contano davvero per la nostra stagione sono quelle che partiranno dal week-end del 2-3 novembre. E’ logico che vincere faccia sempre piacere, specie quando ti misuri con delle squadre ben costruite come la Fiamma Calvaruso. Ma la mia felicità di oggi oltre che dal risultato proviene soprattutto dalla prestazione sfornata: con questa maturità, evitando magari i nostri cronici black-out, potremo divertirci davvero. Umiltà e piedi per terra!”

TABELLINO:

Ottica Sottile Barcellona – Fiamma Calvaruso 3-1 (25-15, 29-27, 15-25, 25-22)

Ottica Sottile: Mazzeo (K), Costa, Catania (L), Marchetta, Accetta, Rotundo, Di Lorenzo, Trifilò, Crisafulli, Saitta, La Macchia, Biondo. All. Enza Torre

Fiamma Calvaruso: Briguglio, Consolo, Cucinotta, D’Andrea, D’Anzi C., D’Anzi N., Ionata, Quattrocchi, Schifilliti, Sottile, Trifiletti (K), Famà (L). All. Giacomo Venuto.

Arbitri: Visalli G

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti