L’Orsa Barcellona svolta la gara nel secondo quarto. La ZS Group accusa le assenze

OrsaOrSa ZS Group Azione in attacco dei messinesi

La ZS Group Messina esce battuta dal PalaAlberti, superata per 88-70 dall’Or.Sa. Barcellona. La sconfitta, nel punteggio, punisce oltremodo i giallorossi che al 30’ avevano chiuso con sole cinque lunghezze di svantaggio, ma nel quarto finale la Basket School Messina non ha avuto la forza di rimontare, lasciando la strada libera ai barcellonesi, trascinati da un De Simone in serata di grazia (34 punti). Per i peloritani si tratta della terza battuta d’arresto stagionale, giunta al temine di una gara che già alla vigilia si presentava difficile per diversi motivi. Senza Nino Sidoti, con Kolev e Mazzù in panchina per onor di firma, Black che si è allenato pochissimo in settimana, i ragazzi di Pippo Sidoti hanno dovuto fare di necessità virtù e non è bastata loro la generosità per avere ragione dell’Or.Sa. Barcellona, scesa in campo con l’obiettivo di tornare al successo dopo tre sconfitte consecutive.

Zs Basket School

Filip Knezevic

Messina aveva iniziato bene, chiudendo avanti il primo periodo (20-14), grazie alle iniziative di Black, un buon Knezevic ed un attento Mazzullo in marcatura su Cataldo. Un errore al tavolo penalizza i messinesi, un fallo commesso da un giocatore della squadra di casa, viene attribuito ad Alessandro Sidoti che dopo sette minuti si ritrova con ben tre penalità, costringendo il suo coach a richiamarlo in panchina. Senza il suo play titolare, Messina tiene botta, ma nella seconda frazione, anche Mazzullo deve accomodarsi in panca anche lui per tre falli, cosi come Knezevic. Giglia (6 punti alla fine), e Olivo (4) fanno del loro meglio, ma la differenza la fa anche De Simone, che dopo lo zero dei primi dieci minuti, realizza ben 17 punti: Barcellona vola sul +9 al riposo lungo (45-36). Al ritorno in campo la ZS Group Messina ripresenta Ale Sidoti, la sua bomba più l’aggiuntivo riportano Messina a -3. Ci pensano il solito De Simone e Cataldo a ricacciare indietro i messinesi. L’Or.Sa. vola sul +11, ma con grande carattere Black e compagni riescono a ricucire fino al -5 (63-58) alla penultima sirena. Nel quarto finale, torna in campo anche Mazzullo, ma Barcellona non molla, break di 11-1 e partita archiviata. Messina non ci crede più, De Simone invece non si ferma e regala con le sue bombe un vantaggio insperato alla vigilia per la squadra di Beto Manzo che chiude sul +18.

Barcellona torna a sorridere, la Basket School Messina invece non deve disperarsi, le condizioni non erano le migliori per affrontare un derby. Note positive le prestazioni dei giovani, adesso è il momento di fare quadrato, recuperare gli infortunati e sperare che la ruota cominci a girare nel senso opposto.

Zs Basket School

Azione difensiva di Mazzullo

Or.Sa. Barcellona – ZS Group Messina 88-70

Parziali: 14-20, 31-16 (45-36), 18-22 (63-58), 25-12

Or.Sa. Barcellona: Salvatico 9, Opalevs 11, Brusca 4, Vavoli 5, De Simone 34, Antoniani, Floramo, Cortina 2, Miranovic 6, Cataldo 17. Allenatore: Beto Manzo

ZS Group Messina: Knezevic 10, Olivo 4, Sidoti Al. 4, Kolev n.e., Black 17, Scimone 12, Giglia 6, Mazzù n.e., Marabello, Corazzon 13, Mazzullo 4. Allenatore: Pippo Sidoti

Arbitri: Andrea Parisie Luca Moschitto di Catania

Commenta su Facebook

commenti