L’Orlandina ritorna indenne da Vibo, il Due Torri impatta con l’Akragas

Dopo il pari di ieri (1-1) nell’anticipo tra Città di Messina e Rende, arrivano altri due pareggi dai differenti sapori per Orlandina e Due Torri in quella che è stata la trentunesima e quartultima giornata del Girone I della Serie D.

Il centrocampista Paolo  De Cristofaro

Il centrocampista Paolo
De Cristofaro

Dalla delusione dell’undici dello Stretto, arriva il “sollievo” delle reti inviolate (0-0) per la formazione paladina di mister Angelo Galfano che sul campo della rivale per la salvezza Vibonese ottiene il primo punto esterno della sua gestione. Punto salutare anche perché nel prossimo turno incamererà i tre della prevista sfida con l’escluso Ragusa, così da garantirsi un allungo sulla coda dove tutte le sfidanti procedono con il freno a mano tirato e paradossalmente la salvezza potrebbe giungere anche per le sconfitte altrui già domenica prossima.

L’Orlandina, dei tanti “ex” con in prima fila proprio Galfano (per lui tre salvezze in Calabria), è brava ad imbrigliare il gioco della formazione di mister Alfonso Ammirata  che in avanti si vede nel primo quarto d’ora e poi cala a dispetto di una prima linea di categoria con il trio Allegretti, Cocuzza e Saani. Il coloured, ex Noto, ha l’occasione più ghiotta per sbloccare il risultato, ma a tu per tu con il rientrante Scordino, calcia sul fondo.

Un undici dell'Orlandina Calcio

Un undici dell’Orlandina Calcio

La ripresa si apre con un’occasione per Frisenda che non trova la porta dopo aver eluso il proprio marcatore. La replica della Vibonese è un tentativo di pallonetto di Allegretti su un disimpegno inefficace di Scordino. A caccia della rete dell’ex anche Marasco, ed al 71′ si sveglia l’ex messinese Cocuzza con un tiro che impegna in due tempi Scordino. L’ultima chance per l’undici rossoblu giunge con Saani sugli sviluppi di un corner, e minuti finali in cui Marasco, lanciato in contropiede è fermato fallosamente al limite da un difensore e punizione di De Cristofaro sul fondo.

Soddisfazione, infine, ma anche più di un rimpianto per i pirainesi che impattano 1-1 al “Vasi” con la vicecapolista Akragas: subito sotto per la rete di Saraniti (diagonale dal limite) pervengono al pari con Ancione che trasforma un rigore che costa agli ospiti anche l’inferiorità numerica per l’espulsione di Astarita (fallo su Alizzi) tra le proteste ospiti.

Una formazione del Due Torri

Una formazione del Due Torri

Primo e secondo tempo si caratterizzano da un sottile equilibrio che potrebbe essere spezzato ora in favore degli uni, ora degli altri e ben più spesso per questi si deve intendere la formazione agrigentina di mister Pino Rigoli. Prime fasi di gioco favorevole agli ospiti, con i locali che solo intorno alla mezz’ora si scrollano di dosso ogni timore reverenziale e paradossalmente dopo il rigore ha anche l’occasione per il sorpasso che però non è sfruttata.

L’inferiorità numerica non sembra palesarsi, anche perché l’Akragas mantiene il pallino del gioco e prova anche farsi viva in avanti. Ancora il finale di gara, invece, è a tinte biancorosse con Ancione che a tu per tu con Valenti che si perde a lato di poco.

Con tre giornate ancora in calendario resta intricata la situazione in classifica per Due Torri, prossimo turno in trasferta con il Torrecuso ed un cammino che prevede anche sulla sua strada la capolista Savoia e con l’appendice play-out sempre più concreta con il rischio di una sfida fratricida con il Città di Messina. 

Tabellini:

L'esultanza di Riccardo Ancione

L’esultanza di Riccardo Ancione

Due Torri-Akragas 1-1

Marcatori: Saraniti (A) 13′, Ancione (DT) rigore ;

Due Torri: Di Dio, Tchetchoua, Bica Badan, Lo Nigro (50′ Salmeri), Fantino, Librizzi, Guido (83′ Raveduto), Treppiedi, Alizzi, Ancione, Butera (64′ Scolaro) A Disp. Fama, Saggio, Lena, Duro, Traviglia, Scaffidi. All. Alacqua

Akragas: Valenti, De Rossi, Paladino, Giuffrida, Astarita, Chiavaro, Assenzio, Savanarola (81′ Pellegrino), Saraniti, Arena N. (74′ Arena S.), Parisi. A Disp. Z elletta, Fontana, Caci, Addamo, Leanza, Nassi, Vitale. All. Rigoli

Arbitro: Luca Bianchini di Cesena; Assistenti: Giuseppe Catalano di Rossano Calabro e Mirko Cino di Enna.

Espulso: Astarita 42′; Ammoniti: Astarita, Librizzi, Paladino, Fantino, Scolaro, Assenzio; Angoli: 6-4; Recuperi: 2′ e 5′;

Vibonese-Orlandina 0-0

Vibonese: Loccisano, Koffi, Spaho, Petta, Carbonaro (Chiarello 70′), Procida, Foderaro (Salese 76′), Cosenza, Saani, Cocuzza, Allegretti (Da Dalt 61′). A disp.: Bonissuto, Calzolaio, Cibelli, Curcio, Cosentino, Savasta. All: Alfonso Ammirata.

Orlandina: Scordino, Di Giovanni, Ignazzitto, Privitera, D’Angelo, Cavallini, De Cristofaro, Gatto, Frisenda, Marasco, Aloe (Martusciello 88′). A disp.: Caserta, Diana, Leo, Kajtaz, Sardo, Calderone, Mincica, Fascetto. All: Angelo Galfano

Arbitro: Diego Provesi di Treviglio.

Espulso: Spaho 90′; Ammoniti: Privitera (O), Carbonaro, Foderaro, Spaho (V);  Recuperi: 2′ e 5′;

Risultati del 31° turno:

Battipagliese-Cavese 3-2

Città di Messina-Rende 1-1

C. Montalto-Savoia 1-1

Due Torri-Akragas 1-1

Licata-Torrecuso 1-1

N. Gioiese-Pomigliano 1-1

Ragusa-Agropoli 0-3 tav.

Vibonese-Orlandina 0-0

Classifica: Savoia 75; Akragas 66; Agropoli 56; Battipagliese 53; Torrecuso 51; Cavese 49; Nuova Gioiese 45; Hinterreggio 42; Pomigliano e Noto 39; Comprensorio Montalto 38; Orlandina 37; Rende 33; Due Torri 32; Città di Messina 30; Vibonese 29; Licata 20; Ragusa 2.

* Ragusa escluso, Licata retrocesso;

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com