Lo Sport è Cultura Patti non riesce a sfatare il tabù Maddaloni

Patti a Maddaloni

 Lo Sport è Cultura Patti non riesce a sfatare il tabù Maddaloni. La compagine allenata da coach Sidoti esce sconfitta per 68-57 dal Palasport “A. Caliendo” dopo una partita molto combattuta. La battuta d’arresto non permette ai ragazzi pattesi di allontanarsi dalle zone basse della classifica, ma contemporaneamente non pregiudica le possibilità di centrare la salvezza.
Patti parte subito con Gullo, Nino Sidoti, Bolletta, Costantino e Cicivè. Maddaloni risponde con Sansone, Carrichiello, De Vincenzo, Locci e Luongo. È Cicivè a rompere il ghiaccio con un tiro dalla media distanza, ma la squadra di casa fa capire subito che non vuol essere la vittima sacrificale e il canestro di Sansone sul finale sancisce il 15-9 della prima frazione di gioco. Ad inizio secondo quarto Patti realizza un parziale di 7-0 e prova a mettere paura ai campani che reagiscono molto bene e, sempre grazie a Sansone, chiudono il primo tempo sul 26-23. La partita è in equilibrio, lo Sport è Cultura, complice anche qualche problema di falli, non riesce a realizzare un break importante. Al rientro il leitmotiv non cambia, i siciliani inseguono e grazie ad una tripla di Gullo arrivano anche al +4 (28-32) ma Maddaloni non fa sconti e alla fine della terza frazione mantiene il vantaggio: 42-39. L’ultimo quarto inizia con un pesante parziale di 8-0 dei campani, Costantino e soci provano a rientrare in partita ma quando Guagliardi mette il canestro del +12 a 3′ dalla fine, i ragazzi non hanno più la forza per colmare il gap e il match si conclude sul 68-57 finale.

Palla a due Sport Patti

Una gara intensa, un classico match salvezza a punteggio basso con molti contatti da entrambi i lati. Una partita nella quale si è vista una grande intensità difensiva da entrambe le parti, mentre in attacco i pattesi non sono riusciti a trovare con continuità la via del canestro, non eseguendo in maniera impeccabile i giochi prefissati, entrando poco in ritmo. Onore a Maddaloni per la vittoria meritata ma adesso si riparte. Una battuta d’arresto che ovviamente non pregiudica la salvezza con 11 giornate ancora da giocare, e che Patti vorrà subito cancellare per concentrarsi sul match fondamentale contro Viterbo. L’appuntamento infatti è per domenica 12 febbraio alle ore 18.00 al PalaSerranò di Patti, per un match importantissimo per la classifica ma anche per ritornare a regalare una gioia al numeroso pubblico che affollerà il palazzetto.

Maddaloni-Sport Patti 68-57                 Parziali: 15-9, 11-14, 16-16, 26-18

MecSan Maddaloni: Guagliardi 15 (2/2, 2/4), Luongo 14 (5/5, 0/0), Carrichiello 9 (2/4, 1/7), Locci 9 (3/5, 0/0), De vincenzo 9 (0/0, 3/4), Sansone 9 (1/4, 1/3), Esposito 2 (1/1, 0/0), Cioppa 1 (0/0, 0/0), Sabatino, Papa.  All. Monda
Tiri liberi: 19 / 28 – Rimbalzi: 10 2 + 8 (Locci 6) – Assist: 7 (Carrichiello 4)
Sport è Cultura Patti: Cicivè 12 (6/9, 0/1), Ant. Sidoti 11 (4/5, 0/2), Gullo 9 (1/1, 2/5), Cusenza 9 (4/4, 0/0), Waldner 5 (1/1, 0/0), Bolletta 4 (0/1, 0/2), Busco 4 (2/2, 0/1), Costantino 3 (1/1, 0/1), Al. Sidoti, Ettaro.  All. Sidoti

Tiri liberi: 13/21 – Rimbalzi: 6 1 + 5 (Busco, Costantino 2) – Assist: 0 (Cicivè, Ant. Sidoti, Gullo, Cusenza, Waldner, Bolletta, Busco, Costantino, Al. Sidoti, Ettaro 0)

Commenta su Facebook

commenti