Lo Scordia vince nel finale (3-1). Il Camaro saluta la Coppa Italia

AssenzioAssenzio chiede invano un fischio

Si chiude a Scordia l’avventura stagionale in Coppa Italia del Camaro. Nel ritorno dei quarti di finale la squadra di Lucà, pur restando in partita fino alla fine, esce sconfitta dal “Binanti” e deve salutare la competizione. Nel primo tempo, dopo una lunga fase priva di emozioni, è il Camaro ad accelerare e a chiudere la frazione in avanti collezionando diverse occasioni senza però riuscire a finalizzare. Nella ripresa il tecnico ospite ridisegna l’assetto della sua squadra inserendo Cammaroto, Assenzio e Paludetti ma è lo Scordia a sbloccare il match al 32’ con Floridia. Pronta la replica del Camaro, a bersaglio con Paludetti al 36’. Nei minuti finali ospiti riversati in avanti a caccia del gol che avrebbe mandato la sfida ai rigori. Lo Scordia però si difende bene ed è letale quando riparte: al 47’ Provenzano con una gran botta da fuori finalizza il contropiede dei suoi, Sangare al 50’ chiude definitivamente i conti per il 3-1 finale.

La cronaca – Il Camaro, sconfitto 1-2 nel match di andata, cerca la rimonta al “Binanti” di Scordia nella gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia. Turnover moderato per Lucà, che si affida ad un inedito 4-4-2: in porta c’è Sanneh (che in extremis rimpiazza Mannino, vittima di un lieve problema muscolare), in difesa Cappello, Morabito, Campo e Pantano, a centrocampo Mondello, Falcone, Calogero e Ginagò, in avanti Paludetti e Giuseppe De Marco.

Cammaroto

Cammaroto e capitan Mondello

I primi 20’ di gioco scorrono via senza sussulti: il Camaro prova a sfruttare le corsie ma senza riuscire a rendersi pericoloso negli ultimi 16 metri, lo Scordia prova ad affidarsi alla verve di Gambino, poco assistito però nella fase iniziale del match. Da segnalare solo un’ammonizione per parte: Sangare al 13’ per lo Scordia, Campo tra i neroverdi al 18’. Al primo vero affondo del match, al 22’, lo Scordia trova il gol con il colpo di testa ravvicinato di Gambino, che però è in posizione di fuorigioco secondo l’assistente al momento del cross di Baglione. Appena un minuto dopo episodio dubbio anche nell’altra area di rigore: è De Marco a reclamare il penalty dopo un tocco sospetto con la mano di Tornatore. Al 32’ padroni di casa al tiro con Messina, che calcia da fuori mandando la sfera a sfiorare il palo alla destra di Sanneh. Il Camaro replica al 34’: Mondello trova in area Petrullo, aggancio e tocco per Calogero che da centro area colpisce male e il Pandolfo interviene senza affanni. Due minuti più tardi Mondello va via in slalom in area avversaria ma viene chiuso al momento del tiro. Lo stesso Mondello al 38’ serve in area Petrullo, che controlla bene ma perde il tempo per il tiro. Ancora Mondello protagonista al 42’, quando batte un corner scambiando corto con Ginagò e va al tiro chiamando Pandolfo al primo vero intervento di giornata. È un buon momento per il Camaro, che chiude in avanti il primo tempo e crea un’altra buona chance al 45’: cross da sinistra di Ginagò, sfiora di testa De Marco, sul secondo palo sbuca Mondello che calcia da posizione ravvicinata ma manda sul fondo. La prima frazione si chiude così sullo 0-0.

Morabito

Morabito gestisce un possesso

Nella ripresa parte forte lo Scordia, che va al tiro con Baglione dopo appena 10 secondi: la palla sfila a filo di palo senza che Sanneh sembri toccarla ma l’arbitro concede il corner. E proprio dal successivo calcio d’angolo ancora Baglione si rende pericoloso con un colpo di testa che termina alto di poco. Al 6’ ci prova Gambino, il cui destro dal limite è potente ma non altrettanto preciso. All’8’ si rivede il Camaro: Cappello scambia con Falcone e serve Petrullo, chiuso sotto porta dalla difesa avversaria. Al 9’ Lucà ridisegna il suo undici effettuando tre cambi e passando al 3-5-2: Cammaroto, Assenzio e Paludetti rimpiazzano Pantano, Ginagò e Petrullo. Scordia in avanti all’11’: Floridia serve Gambino, tiro sul primo palo e deviazione in corner di Sanneh. Al 12’ è il Camaro ad andare vicino al gol: cross di Mondello, sponda di Assenzio e colpo di testa ravvicinato di Paludetti su cui Pandolfo si supera mandando in angolo. Sul successivo corner di Mondello, è Cappello ad anticipare tutti di testa senza però trovare la porta. Al 22’ è Paludetti a provarci su punizione dal limite ma il suo destro è debole e Pandolfo blocca agevolmente. Nuovo tentativo neroverde al 31’: angolo di Mondello, colpo di testa di Assenzio e palla di poco oltre la traversa. Sull’azione successiva lo Scordia passa: ripartenza veloce e palla a Floridia, che si destreggia bene tra i difensori avversari e dal limite calcia a giro mandando la sfera alle spalle di Sanneh. Il Camaro reagisce prontamente e già al 33’ sfiora il pari: cross di Cappello, Cammaroto si “avvita” e colpisce di testa mandando però alto. Al 36’ è 1-1: Assenzio va al cross da sinistra, la palla spiove in area e, dopo un rimpallo, arriva a Paludetti che da distanza ravvicinata non sbaglia e deposita in rete. Al 39’ cambio nel Camaro tra attaccanti classe 2001: Nino De Luca sostituisce Giuseppe De Marco. Nel finale i neroverdi si riversano in avanti, esponendosi però alle rapide ripartenze avversarie. La squadra di Lucà ci riprova al 44’: schema su calcio piazzato con Mondello che trova Assenzio al limite dell’area, tiro rimpallato, poi calcia Falcone che svirgola. Sono 6 i minuti di recupero concessi dal direttore di gara e il Camaro continua a sbilanciarsi per riequilibrare il punteggio complessivo ma non riesce a sfondare, anzi si espone ai micidiali contropiedi degli avversari che colpiscono due volte tra il 47’ è 50’: prima è Provenzano a sfruttare l’assist di Licata e trafiggere Sanneh con un destro potente dal limite; poi tocca a Sangare arrotondare il punteggio dopo aver percorso metri in campo aperto, superato Morabito e mandato in rete con un destro preciso. Il Camaro dice addio alla Coppa e da domani inizierà a concentrare sul campionato tutte le proprie energie. Domenica match esterno sul campo della Jonica.

Ginagò

Ginagò in azione contro lo Scordia

Il tabellino. Città di Scordia – Camaro 3-1 
Marcatori: 32′ st Floridia (S), 36′ st Paludetti (C), 47′ st Provenzano (S), 50′ st Sangare (S).
Città di Scordia: Pandolfo, Aleo, Messina, Provenzano, Tornatore, Guida, Licata, Baglione, Gambino (28′ st Ghartey), Floridia (33′ st Buonapasqua), Sangare. In panchina: Catanese, Carrera. Allenatore: Natale Serafino.
Camaro: Sanneh, Cappello, Mondello, Falcone, Morabito, Campo, Ginagò (10′ st Assenzio), Calogero, Petrullo (10′ st Paludetti), Giu. De Marco (40′ st De Luca), Pantano (9′ st Cammaroto). In panchina: Mannino, Muscarà, Spoto, Gio. De Marco. Allenatore: Michele Lucà.
Arbitro: Giuseppe Campisi della sezione di Siracusa. Assistenti: Rosario Blanco e Orazio Fazio della sezione di Acireale.
Note – Ammoniti: 13′ pt Sangare (S), 18′ pt Campo (C), 30′ pt Provenzano (S), 37′ pt Licata (S), 30′ st Tornatore (S), 34′ st Paludetti (C), 43′ st Guida (S). Recupero: 0′ pt, 6′ st.

Commenta su Facebook

commenti