L’Igea Virtus cade in Campania. Maggio-gol nella ripresa, il Portici vince 1-0

Igea Virtus contro il Portici

Per la prima volta in stagione l‘Igea Virtus torna senza punti dalla Campania ed è il Portici, con la rete di Maggio, a interrompere la serie di otto risultati positivi dei giallorossi, poco precisi in fase offensiva ma anche condizionati da una direzione arbitrale che, nella gestione del match, ha lasciato a desiderare.

Portici-Igea Virtus

Il tecnico igeano manda in campo Ingrassia in porta, D’Antonio a sinistra e Sarcone a destra al posto dell’infortunato Santamaria, e Dall’Oglio-Fontana coppia centrale; a centrocampo Pitarresi, Giovanni Biondo e Kosovan, con Merkaj ad accompagnare Kacorri e Aveni.
La situazione in classifica costringe il Portici a spingere fin dall’inizio e, in avvio, è Pandolfi a farsi vedere: al 4′ costringe Ingrassia ad alzare in angolo e, un minuto dopo, calcia a lato in diagonale. Gara subito intensa, l’Igea Virtus contiene e, al 12′, sfiora il vantaggio con Merkaj che, servito da Aveni, si presenta solo davanti a Montella ma calcia alto. I locali ci provano ancora con Panico e Sandu, ma senza effetti, mentre al 26′ i giallorossi vanno a un passo dal vantaggio: angolo di Pitarresi, stacco di testa di Aveni e salvataggio sulla linea di un difensore che devia in corner. È l’ultimo spunto per l’attaccante barcellonese che, al 30′, deve lasciare il campo per infortunio ed è costretto a ricorrere alle cure ospedaliere. Dentro Gatto e Merkaj si sposta in attacco: al 41′, proprio su un fallo non sanzionato sull’italo-albanese, il Portici riparte con il giocatore ospite a terra e va al tiro con Nocerino, ma Ingrassia in uscita manda in corner.
Lo 0-0 dura altri otto minuti e, infatti, al 53′ i campani passano: su un’azione insistita sulla destra, palla in mezzo per Maggio che conclude, Ingrassia si oppone, ma Sandu recupera e serve ancora Maggio che, con un preciso rasoterra, firma l’1-0. L’Igea Virtus deve rincorrere, mister Raffaele manda in campo anche Biondi e Santo Biondo e i giallorossi prendono in mano il gioco. Al 66′ Kosovan, da 30 metri, lascia partire un potente sinistro su punizione che costringe Montella ad alzare in corner; dal successivo angolo, dopo un batti e ribatti, la sfera finisce tra i piedi di Fontana che, tutto solo in area, si fa respingere la conclusione dal portiere biancoazzurro. La squadra di mister Raffaele insiste, ci prova con due punizioni di Kosovan e Gatto, ma nonostante il costante pressing non riesce a cambiare le sorti del match, nel quale Dall’Oglio e compagni avrebbero meritato di più. L’1-0 sancisce lo stop esterno dell’Igea Virtus che, domenica 18, tornerà al “D’Alcontres-Barone” per il derby contro l’Acireale.

PORTICI-IGEA VIRTUS 1-0
Marcatore: 8′ st Maggio
Portici: Montella, Russo, Boussaada, Fontanarosa, Nocerino, Albanese, Sandu (29′ st Konatè), Panico, Maggio, Pandolfi (26′ st De Magistris), Festa (43′ st Varriale). A disp.: Sorrentino, Montuori, Visone, Menna, Mambella, Onda. All.: Maiuri
Igea Virtus: Ingrassia, Fontana, Dall’Oglio, Sarcone, Pitarresi (25′ st Biondo S.), D’Antonio, Biondo G., Merkaj, Kacorri (17′ st Biondi), Kosovan, Aveni (30′ Gatto – 43′ st Ferrante). A disp.: D’Amico, Rotella, Bucolo,Tramonte, Cuzzilla. All.: Raffaele
Arbitro: Cattaneo di Civitavecchia
Assistenti: Musumeci di Ciampino e Pantano di Frosinone
Ammoniti: Kosovan (IV), Fontana (IV), Dall’Oglio (IV), Fonatanarosa (P), Biondi (IV)
Recupero: 2′ e 5′

 

Commenta su Facebook

commenti