L’Igea torna a vincere dopo settanta giorni: Perkovic e Asprilia stendono il Rotonda

AsprillaAsprilla fa festa con i compagni

Il cambio in panchina fa bene all’Igea Virtus che, dopo una settimana tribolata, coglie un fondamentale successo in trasferta contro il Rotonda e abbandona così l’ultimo posto. I giallorossi del rientrante tecnico Carmelo Mancuso sbancano il “Mimmo Arena” di Castrovillari, grazie alla rete in extremis dell’attaccante colombiano Nicholas Asprilla.

La vittoria mancava dal 23 settembre, quando venne superato nettamente il Messina nel derby. Adesso si può preparare con maggiore serenità ed equilibrio, con l’aggiunta di altri rinforzi che con molta probabilità arriveranno in settimana, la prossima gara in programma domenica al “D’Alcontres-Barone” contro il Locri.

Igea Virtus

I sostenitori dell’Igea Virtus a Castrovillari

La cronaca. In avvio tiro pericoloso di Perkovic che sfiora il palo. Al 3′ diagonale di Santamaria per il Rotonda, che lambisce il palo. Poi bisogna attendere il 28′, quando sugli sviluppi di un cross dalla destra è insidioso Dodaro, con un colpo di testa. Infine è un tiro-cross di Velardi a mettere in apprensione i locali. Si va al riposo sullo 0-0. Gara equilibrata, con i giallorossi più propositivi, supportati da una trentina di sostenitori al seguito.

In avvio di ripresa, al 1′ l’Igea passa in vantaggio con Ivan Perkovic: bordata da fuori area dell’attaccante croato, dopo il rinvio sbagliato di un difensore avversario, che colpisce la traversa e si insacca. Rotonda pericoloso al 19′, quando Capristo colpisce il palo; sulla ribattuta Trombino conclude fuori di poco.

Perkovic

Perkovic celebra la sua rete con i tifosi

Al 29’ arriva il pari del Rotonda, con il destro di Nicolao all’interno dell’area, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dopo una serie di rimpalli. Subito dopo scatta il consueto valzer di cambi, che precede un finale vibrante. I lucani sono di nuovo pericolosi al 32’ con Flores che, a tu per tu con il portiere, calcia debolmente di sinistro: para Cetrangolo. Al 38′ è l’Igea vicina alla rete, con Busatta sugli sviluppi di un calcio di punizione. Al 41′ Rotonda pericoloso con le conclusioni di Gentile e Trombino, quest’ultima deviata in corner dall’estremo difensore ospite.

Nel momento di sofferenza, arriva il gol partita, al 90’. Il colombiano Nicholas Asprilla, appena subentrato a Miuccio, firma il definitivo vantaggio, liberandosi del suo marcatore e piazzando un tiro a giro sul secondo palo. Gioia liberatoria per i suoi, che spezzano un incantesimo durato due mesi e mezzo e tornano a credere nella salvezza. Mercato permettendo.

Igea Virtus

Le formazioni di Rotonda e Igea Virtus

Rotonda-Igea Virtus 1-2
Marcatori: 46′ Perkovic (I), 74′ Nicolao (R), 90′ Asprilla (I).
Rotonda: Oliva, Marigliano, Barbosa, Silletti, Nicolao, Capristo, Valori (51′ Gallardo), Gentile, Santamaria, Manset (46′ Trombino), Flores. A disp. Barilaro, Cavalieri, Cossu, Ostuni, Taccogna, Cochis, Nyabally. All Pugliese.
Igea Virtus: Cetrangolo, Vona, Allegra, Dodaro, Akrapovic, Mancuso, Grosso, Velardi (75′ Busatta), Lancia, Perkovic (75′ Giambanco), Miuccio (89′ Asprilla). A disp. De Marco, Bucca, Selvaggio, Le Piane, Grillo, Franco. All. Mancuso.
Arbitro: Vergaro di Bari.
Assistenti: Parisi di Bari e Sabatino di Foggia.
Note – Ammoniti: Velardi (I), Mancuso (I), Flores (R), Santamaria (R).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti