L’Handball Messina di mister D’Arrigo passa di misura a Favara

il centrale terzino sinistro Francesco Costarellail centrale terzino sinistro Francesco Costarella

La formazione Maschile dell’Handball Messina torna da Favara con tre punti pesanti per la propria classifica, al termine di un confronto giocato con grande grinta e determinazione.

A inizio match, il Girgenti va tre volte sopra di una rete ma in tutte le circostanze è pressoché immediata la reazione dei ragazzi di Tommaso D’Arrigo. Ci pensano, infatti, Francesco Costarella (sue le prime due marcature peloritane) e Antonio Zaia a ristabilire subito la parità, facendo capire ai padroni di casa che il “sette” del presidente Enzo Marino non ha l’intenzione di lasciare nulla ai propri avversari. L’Handball Messina va quindi avanti grazie al punto siglato da Massimo Duca (3-4) e da lì in poi manterrà il vantaggio fino al fischio finale della sirena. Intorno alla metà del primo tempo, decisivo il mini-break piazzato da Enzo Abate, Francesco Costarella e Giovanni Minissale, con Messina che si porta avanti di quattro lunghezze (4-8). Prima del rientro negli spogliatoi sforzo finale del Girgenti, che riesce a ridurre il gap e a fermare il tabellino sul punteggio di 8-9.

Gara molto combattuta anche nella seconda frazione di gioco, con i padroni di casa che inizialmente ribattono colpo su colpo e l’Handball Messina che non riesce a prendere le distanze. La formazione di Tommaso D’Arrigo alza quindi il ritmo del proprio gioco e, intorno al minuto quindici, le reti di Enzo Abate e capitan Olindo Carubia mandano il punteggio sul 15-18. Il Girgenti ci prova in tutti i modi a ribaltare la situazione, ma la rete del 20-24 di Antonio Zaia fa pendere il risultato finale dalla parte della squadra peloritana. Rush finale del Girgenti negli ultimi

minuti, con la tripletta messa a segno da Pace, ma l’Handball Messina stringe i denti e mette in cassaforte una meritatissima vittoria.

Tanta soddisfazione a fine gara per il tecnico della formazione peloritana: “E’ stato un match molto combattuto, nel quale tranne i primissimi minuti di gioco siamo stati sempre avanti nel punteggio. Abbiamo giocato con molta grinta e determinazione – continua Tommaso D’Arrigo – ma soprattutto nei momenti topici dell’incontro abbiamo mantenuto i nervi saldi. Siamo stati squadra, con i ragazzi che si sono aiutati l’un l’altro e in campo hanno dimostrato di volere questa vittoria fino alla fine”.

Tommaso D’Arrigo va oltre e analizza i tre punti ottenuti contro il Girgenti anche alla luce degli altri risultati del settimo turno d’andata del torneo di Serie B Regionale: “Oggi, più che mai, questo campionato ha fatto capire che ogni partita sia una storia a sé e di come, al momento, non esista una squadra nettamente superiore alle altre. Penso ad esempio allo Scicli che ha vinto il derby con l’ex capolista Ragusa o all’Albatro che ha battuto l’Esperia Orlandina. Quindi, quello che chiederò ai miei ragazzi è di lottare gara per gara e sottolineo che i tre punti ottenuti qui a Favara valgono doppio. Perché ottenuti contro una squadra ostica e perché porteranno ulteriore entusiasmo e convinzione all’interno del gruppo”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva