L’Handball Messina femminile conquista i tre punti contro il Valentino Ferrara

Al “PalaTedeschi” di Benevento l’Handball Messina si impone per 33-13 contro il Valentino Ferrara nel campionato di Seconda Divisione femminile.

Alessia Miduri

Alessia Miduri

Le ragazze di mister Alessandro Costantino hanno imposto il loro tasso tecnico contro un team di giocatrici dall’età media molto bassa. Comunque è da mettere in rilievo che l’Handball Messina ha fatto esordire delle ragazze dell’Under 16. Fra di esse spicca Alessia Miduri (classe 2002) che ha trovato la via della rete, addirittura con una doppietta. Tra le peloritane si è maggiormente distinta Denise Truscello che, con le sue quindici reti, si colloca come miglior marcatore stagionale dietro Giusi Prisa. Adesso il team del presidente Enzo Marino è chiamata ad un importante impegno fra le mura amiche del “PalaMili” contro la capolista Messana. Denise Truscello ha così commentato la partita: “Al di là del risultato, sono contenta soprattutto per il debutto in prima squadra delle ragazze che ho il piacere di allenare nell’Under 16. Per Alessia Miduri è arrivata anche la gioia della rete, ma si sono fatte valere anche Federica Rifici tra i pali  e Melissa Nicolò. Abbiamo cercato di provare diverse soluzioni in vista dell’attesissimo derby con la Messana, concentrandoci specialmente sull’aspetto difensivo, che credo sia il nostro punto di forza e di unione. Adesso ci attendono tre intensi allenamenti e poi sabato prossimo parola al campo”.

Denise Truscello

Denise Truscello

Il tabellino dell’incontro

Valentino Ferrara – Handball Messina 13-33 (2-16)

Valentino Ferrara Benevento: Fasulo F., Iannotti, Lomasti 3, Ragosta 7, Fiore R. 1, Fiore G., Di Donato, Ruggiero, Foschini, Fasulo G., Fasulo N. 1, Fasulo M., Micoli 1, Chicchiello. All. Mastropietro.
Handball Messina: Musumeci, Chillè, Mangano, Truscello 15, Prisa 6, Rizzo G. 4, Brunello 5, Rifici, Duca 1, Miduri 2, Nicolò. All. Costantino.
Arbitri: Formisano e Malafronte.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti