Lewandowski: “Finalmente ho mostrato il mio livello. Mi era mancato qualcosa”

LewandowskiIl salvataggio decisivo di Lewandowski (foto Nino La Macchia)

Nell’era dei social, quelli che non piacciono affatto al tecnico Sasà Sullo, le critiche vengono spesso ingigantite. Il portiere del Messina Michal Lewandowski ha avuto modo di rispondere ai primi detrattori sul campo, con i fatti, esaltandosi su Maiorino nel primo tempo e in pieno recupero su Ventola. L’estremo difensore è soddisfatto: “All’inizio non ho mostrato a tutti il mio livello. Ero più debole mentalmente, in questa gara invece sono rimasto concentrato. Questo è quello che posso dare per contribuire alla causa e portare i tre punti a casa”.

Messina

L’undici titolare del Messina (foto Paolo Furrer)

L’anno scorso a Teramo 38 presenze in altrettante gare e una crescita graduale rispetto alle prime tre stagioni, in cui erano state complessivamente 31 le apparizioni: “Non sono partito titolare. Poi ha avuto un infortunio il primo portiere e sono stato chiamato in causa. Ho giocato e ho fatto bene. Dopo quattro anni ho avuto l’opportunità di disputare un intero campionato e mostrare finalmente le mie qualità”.

Sullo chiede di giocare la palla fin dalla difesa, per avviare l’azione. Lewandowski sa che ormai il calcio va in quella direzione: “Quello che chiede il mister è quello che ormai impongono tutti gli allenatori. Si gioca da dietro. Cerco di fare quello che posso, anche sbagliando. Devo calciare lungo a volte, senza rischiare come è accaduto oggi. Grazie ai ragazzi non abbiamo preso gol”.

Vukusic e Damian

Vukusic e Damian provano a recuperare palla (foto Nino La Macchia)

La Polonia ha una grande scuola di portieri e Lewandowski segue con attenzione Łukasz Fabiański, che difende i pali della Nazionale e del West Ham: “Lui mantiene la calma e la trasmette ai compagni. Personalmente guardo sempre i gol che hanno preso e le parate dei big, per rubare magari qualcosa e migliorare anche io. Un voto? Non spetta a me giudicare le prestazioni. Con il mister analizzerò cosa sbaglio. Sono contento della prestazione ringrazio tutti per i complimenti.”

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma