Leonardo: “Non rilassiamoci dopo le due vittorie”. Lucarelli chiede di sfoltire

Pasquale LeonardoIl responsabile dell'area tecnica del Messina Pasquale Leonardo

La gestione Lucarelli si è aperta con due vittorie ma in casa Messina la priorità è evitare i facili entusiasmi. Tiene a ribadirlo il responsabile dell’area tecnica Pasquale Leonardo: “Sono arrivate subito risposte positive ma adesso bisogna evitare ogni trionfalismo e mantenere umiltà e concentrazione. Il mister lo sta ripetendo in ogni allenamento e i ragazzi ne sono consapevoli.”.

Messina-Vibonese

Lucarelli è prodigo di consiglio per i suoi

Il successo con la Vibonese in Coppa Italia d’altronde non ha portato punti e garantirà soltanto la possibilità di provare a riscattare il cocente ko subito in campionato a Catania. La trasferta di Taranto, su uno dei campi più caldi della categoria, nasconde invece mille insidie: “Dobbiamo ritrovare un po’ di continuità. Non abbiamo ancora fatto nulla, il percorso è lungo. Dobbiamo stare sul pezzo e lavorare sodo”.

Dopo gli innesti di Saitta e Grifoni, subito protagonista all’esordio contro la Casertana, la società spera di definire un altro movimento in entrata, che sarà formalizzato soltanto dopo i “tagli” richiesti da Lucarelli, pronto a rinunciare almeno a cinque calciatori, che nell’attuale rosa, estesa fino a 32 unità, non troverebbero spazio. La società ha appena ufficializzato la rescissione del contratto con l’attaccante Luca Crudo, l’anno scorso in forza al Roccella: “Vorremmo operare un altro movimento in entrata, senza dovere aspettare necessariamente gennaio, ma prima sono previste delle uscite, attraverso gli accordi in via di definizione con i relativi procuratori”.

Pozzebon

Leonardo e Lucarelli cercano una punta che possa rappresentare un’alternativa al bomber Pozzebon

Previsto l’arrivo di una punta, già invocato a più riprese dall’ex tecnico Sasà Marra, che possa fungere da vice-Pozzebon, sul quale continua a ricadere attualmente tutta la responsabilità dell’attacco messinese: “Siamo vigili sul mercato. Abbiamo bisogno di innalzare la qualità e quindi i profili che stiamo monitorando comporteranno anche un costo significativo. Stiamo cercando di rimediare a qualche errore commesso in precedenza. Dopo la partita con il Catania avremo le idee più chiare”.

Sul fronte partenze, dopo Crudo, nelle prossime settimane possibili l’addio di un over e di almeno tre under, che non sembrano rientrare nei piani del nuovo staff tecnico. Svariati giovani non sono rientrati nelle rotazioni nei primi tre mesi di campionato, pur essendo elementi di prospettiva. In D troverebbero minutaggio e la possibilità di mettersi in mostra anche grazie ai regolamenti che premiano i giovani. In Lega Pro invece, in una squadra ansiosa di risalire la china, le prospettive sono totalmente differenti.

Jami Rafati

L’iraniano Jami Rafati con il vice-presidente Piero Oliveri

Non sembra in discussione invece la permanenza dell’iraniano Jami Rafati, fin qui un autentico oggetto misterioso. Reduce da un’esperienza proprio nel Livorno tanto caro a Lucarelli, dovrà faticare per conquistare un po’ di minutaggio. Il nuovo mister lo sta comunque valutando e sembra tenerlo in considerazione.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva.it, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma per 6 anni. Nel 2022 è maestro in una scuola primaria a Siena, nel 2023 assistente amministrativo in un istituto secondario a Piacenza

Enable referrer and click cookie to search for cfef43dcbb961d51 ee9a4cb4bfa42ed7 [] 2.7.33