Lega Pro nel caos, bilancio 2014 non approvato

Mario MacalliMario Macalli è stato per 18 anni presidente della Lega Pro

Si è tenuta l’Assemblea di Lega Pro. All’ordine del giorno c’era l’approvazione del bilancio al 30 giugno 2014 corredato dalle relazioni del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti. Il bilancio non è stato approvato. “Quella di oggi è stata un’assemblea movimentata – ha spiegato Mario Macalli, Presidente della Lega Pro –nel corso della quale abbiamo presentato il bilancio e non è stato approvato. Se qualcuno ha detto che questo bilancio non va bene, dovrà anche fornire le motivazioni. Vengo da una stagione, quella scorsa, in cui, pur essendo io il responsabile, sono stato poco presente per varie motivazioni”. Non sento sfiducia nei miei confronti– ha continuato Macalli- sento un malessere collettivo che è stato alimentato anche molto da promesse che non esistono e il problema finanziario è un problema serio”. Sono state effettuate anche le premiazioni per la stagione sportiva 2013-2014 per le società promosse in B e le promosse dalla Seconda alla Prima Divisione. Il Sudtirol e la Virtus Vecomp sono stati premiati con la Coppa Disciplina. Il Presidente Macalli con il Vicepresidente Pitrolo ha consegnato anche i riconoscimenti “Premio Nardini” agli arbitri Antonello Balice come miglior debuttante in Prima Divisione, Premio ” Nobile” a Luca Candeo come miglior debuttante in Seconda Divisione e il Premio “Prati” è andato ad Antonio Giua come miglior arbitro delle finali “Berretti”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti