L’Effe Volley inizia con un successo la sua nuova avventura in serie B

Andrea Caristi Ds del Santa Teresa Volley

Esordio col botto per l’Effe Volley S. Teresa che piega per tre a zero un volitivo ma ancora acerbo Pizzo Dream Team Volley. La gara ha messo al confronto due squadre ancora da costruire, ognuna alla ricerca della propria identità, le padrone di casa hanno infatti rinnovato per cinque settimi la formazione titolare, mentre le calabresi, ripescate in serie B, hanno programmato il loro torneo in uno spazio temporale esiguo.

Andrea Caristi (Effe Volley)

Andrea Caristi (Effe Volley)

Il tecnico santateresino ha schierato dall’inizio Alessandra Maccarrone e Sara Casale in posto quattro, Matilde Mercieca ed Alessandra Munafò dal centro, Verdiana Saporito opposto con Floriana Cosentino libero. Quest’ ultima è stata la vera sorpresa di questa prima gara e del precampionato avendo compiuto il doppio salto dalla serie D (lo scorso anno con la seconda squadra effeina) alla B2. Per lei una bella “favola” essendo stata aggregata alla prima squadra solo in fase iniziale.

La partita non ha avuto contenuti tecnici esaltanti e si è giocato spesso sugli errori altrui. Nelle prime battute il team santateresino ha pagato lo scotto emozionale del debutto, dopo lo svantaggio sul 2-5, Maccarrone e compagne hanno preso le misure all’avversario ed al primo time out tecnico hanno messo la testa avanti sull’8-6. Poi l’Effe allungava prima sul 15-10, poi sul 19-13 per chiudere sul 25-19. Sul 24-19 esordio in serie B per la palleggiatrice idolo della curva Gabriella Girone, subentrata a Verdiana Saporito, con la bulgara Angelova (ribattezzata dai tifosi locali la “pantera dei Balcani”) a liberare il suo istinto  offensivo. Situazione di gioco che Caristi ha ripetuto più volte durante il match, a dimostrazione che non si tratta di un evento sporadico. Ottima sequenza in battuta per Matilde Mercieca al pari di Verdiana Saporito.

Nel secondo parziale, subito doppio vantaggio ospite, rabbiosa replica locale con Mercieca al servizio (6-2), successivo allungo S. Teresa per il 15-5 ed il 25-18 finale. Il terzo set è stato il più combattuto. Pizzo parte bene e si porta sul 3 a 0. Pari raggiunto dalle atlete di casa sul 5 a 5, ancora avanti le calabresi (5-8). Reazione rossoblu per il 12-10 prima ed il 16-12 successivo. La partita sembra avviarsi verso un finale tranquillo quando si arriva a sul 20-15 e sul 24-20. Il Pizzo annullava ben quattro match-ball e si giungeva sul 24 pari, una doppia zampata delle santateresine sospinte da un pubblico come al solito caloroso chiudeva i giochi sul 26-24 e tre a zero finale.

Esordio in serie B nel finale per un’altra delle protagoniste della storica promozione, la centrale Valentina Cicala. Una vittoria che fa morale e che fa punti per l’Effe che non poteva bagnare in modo migliore il proprio esordio in serie B2 dopo 25 anni di assenza.

Alessandra Maccarrone, capitano dell'Effe Volley S. Teresa

Alessandra Maccarrone, capitano dell’Effe Volley S. Teresa

squadra mostra buone individualità ma è ancora da assemblare e da registrare soprattutto nei meccanismi offensivi. In doppia cifra  Matilde Mercieca e Verdiana Saporito (11 punti) a seguire, con 8 punti, il capitano – anche per lei esordio in serie B – Ale Maccarrone, che vanta pure la migliore percentuale in ricezione (86 %). Bene al servizio una puntuale Alessandra Munafò che ha festeggiato con una vittoria il suo compleanno e Sara Casale che ritornava al Palabucalo dopo tanto tempo. Si è vista più in difesa che non in attacco anche se ha infiammato  il pubblico con una “pipe” da urlo. Svetla Angelova si è mostrata atleta completa con la sua attività anche a muro ed in difesa, nonché in attacco, La bulgara fa del temperamento una delle sue doti migliori e ben si integra con la temperatura “alta” della palestra di S. Teresa . Fredda, ordinata e puntuale anche Floriana Cosentino che nel ruolo di libero non ha accusato l’emozione di un esordio per lei inimmaginabile fino a qualche settimana fa. Determinante come al solito il tifo della curva Effe, i tifosi non hanno dimenticato di dedicare un coro al loro presidente, Santo Carnabuci a casa convalescente ma in via di guarigione.

In sala stampa, a fine gara, i due tecnici hanno analizzato il match. Andrea Caristi è contento del risultato, ma sa benissimo che la sua squadra deve migliorare: “Abbiamo iniziato bene non giocando al massimo, il risultato non ci deve ingannare abbiamo molto da lavorare per un campionato difficile che rispetto agli altri anni si presenta difficile visto che la crisi di molte società delle categorie superiori ha portato in B2 atlete di livello alto.”

Alfonso Bosco, tecnico del team calabrese non poteva chiedere di più alle sue ragazze: “Per noi un primo impatto con la B, dobbiamo crescere e lo sappiamo non avendo potuto programmare col dovuto tempo necessario il nostro campionato essendo stati ripescati . Comunque ripartiamo dalle cose positive che ho visto in questa gara”.

TABELLINO:

EFFE VOLLEY S. TERESA – DREAM TEAM PIZZO VOLLEY 3-0 (25-19. 25-18  26-24)

EFFE VOLLEY S. TERESA: Mercieca 11, Maccarrone 8, Munafo’ 4, Casale 6, Saporito 11, Angelova 4, Cosentino (L), Girone , Cicala, Serban, Girone, Sterrantino. ALL: Caristi

PIZZO DREAM TEAM VOLLEY: Notarelli 7, Virdo’ 3, Tuselli 1, Marago’ 6, Fiorini 8, Lionetti 7, Scalise (L), Gambardelli, Fico, Umbro, Malacaria. ALL: Bosco

ARBITRO : Stefano D’Ignoti da CT.            SECONDO: Federica Gallazzi da CT

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com